News

Floridia, presentato il progetto “Campus for food”

FLORIDIA – Si è svolto presso il Centro Servizi della Zona artigianale di Contrada Vignarelli, il convegno di presentazione del progetto Campus for food, che prevede la realizzazione di un grande Centro agroalimentare nel territorio comunale destinato alle eccellenze del Made in Sicily.

Dopo il saluto del Sindaco di Floridia, Giovanni Limoli, che ha tracciato il percorso del progetto, punta di diamante del suo programma amministrativo, hanno relazionato i due progettisti dell’opera, l’arch. Claudio Nibali e l’arch. Andrea Silipo. Nibali ha illustrato le caratteristiche strutturali del progetto, mentre Silipo ha evidenziato l’importanza dell’opera nell’ambito del territorio di riferimento in relazione al  mercato agroalimentare e in rapporto ad altre esperienze analoghe come il FICO di Bologna. La struttura, finalizzata alla promozione e al coordinamento di iniziative dedicate ai prodotti di eccellenza e al cibo è destinato a diventare un collettore di ricerche, spazi, esperienze, eventi scientifico-culturali e commerciali legati ai temi dell’alimentazione, dell’agricoltura e della zootecnica, coniugando tradizione e innovazione. Dopo la relazione di Francesco Azzaro, alto dirigente del Dipartimento Regionale di Agricoltura, che si è soffermato sulle potenzialità che la struttura assume nell’ambito delle politiche agricole dell’Assessorato Regionale, sono seguiti interessanti interventi da parte di imprenditori, tecnici e eminenti rappresentanti di organizzazioni operanti nel comparto.  Puntuale e competente è stato l’intervento di Michele Lonzi, presidente del Consorzio di tutela del limone di Siracusa, che ha puntualizzato come la struttura permetterà a decine di piccole e medie imprese di alta qualità di avere uno spazio per la promozione e la valorizzazione del loro prodotto, in un momento in cui le aziende siciliane ed italiane devono difendere i loro marchi per poterli inserire in un mercato sempre più globale e competitivo. Significativo è stato il contributo dato al dibattito dall’On. Franco Aiello, già assessore regionale all’Agricoltura e Foreste, più volte sindaco di Vittoria, voce autorevole intervenuta in rappresentanza del territorio ragusano. Aiello ha affrontato l’argomento scottante della difficoltà delle piccole aziende presenti sul territorio, che producono prodotti di alta qualità, di avere visibilità e sostegno da parte delle istituzioni, spesso per carenze strutturali e per mancanza di dialogo e di sinergia. Una struttura come quella che sorgerà a Floridia potrà colmare questo vuoto, con l’intreccio virtuoso tra pubblico e privato e l’importante attenzione degli investitori, come hanno rimarcato nei loro interventi l’imprenditore Salvatore Giardina, in rappresentanza di Confagricoltura, e Nino Gozzo, direttore della confederazione dei produttori agricoli, i quali hanno sollecitato le istituzioni locali e regionali e gli operatori del settore a una celerità nella realizzazione della struttura, in modo da intercettare le congiunture positive che si profilano nell’imminente.

Edy Bandiera, Assessore regionale all’Agricoltura, sviluppo rurale e pesca mediterranea ha tirato le conclusioni dell’importante convegno di lavoro, illustrando al pubblico di addetti ai lavori la programmazione e le iniziative intraprese dall’assessorato per venire incontro alla nascita di opere quali il Centro agroalimentare floridiano.

Una struttura polifunzionale e versatile, come hanno sottolineati i tecnici, all’interno delle quale vi saranno spazi dedicati al comparto ortofrutticolo e a quello agroalimentare con stand espositivi, magazzini, piattaforme logistiche, uffici e strutture di supporto; non mancheranno laboratori e stazioni dedicati all’educazione sensoriale, alla ricerca, alla sperimentazione e all’applicazione delle tecnologie legate alla biodiversità, dove le meraviglie dell’agroalimentare e dell’enogastronomia dei distretti isolani, nazionali e del Mediterraneo saranno studiate, presentate, narrate e fruite dalla nascita nella terra madre fino all’arrivo nel piatto e nel bicchiere.

Il sindaco di Floridia Giovanni Limoli ha dichiarato: «Mi ritengo soddisfatto per la risposta data dal territorio e dalle forze economiche a questa importante iniziativa che ha visto la presenza di espressioni del settore interessate alla nascita dell’opera. Il Centro agroalimentare Campus for food racchiuderà in un’unica casa la tradizione, la cultura del cibo di eccellenza, la qualità e le competenze di aziende e di persone che da sempre lavorano nelle filiere agroalimentari, con uno sguardo rivolto non solo al recupero e alla valorizzazione dell’eccellenza locale per la sua commercializzazione, ma anche alla ricerca e all’innovazione sul versante dell’e-commerce e delle biotecnologie; e, soprattutto, al dialogo costruttivo con i Paesi che si affacciano sulle sponde del Mediterraneo, ai quali ci accomuna un sostrato identitario, e con le nuove potenze economiche e commerciali come Cina, India e Medio Oriente. Il progetto originario di questa opera trascende il mero ambito comunale, seppur la nostra comunità ne trarrà vantaggi straordinari. Essa nasce per divenire un punto di riferimento dell’area rappresentata dalle province di Siracusa, Ragusa, Catania e Messina. Un territorio immenso, ricco di potenzialità, di risorse e di opportunità di sviluppo. Per tali ragioni il Campus for food costituisce la punta di diamante del mio programma politico-amministrativo. Esso sarà un luogo di produzione di valori, prima che di prodotti, espressione dei mestieri, della passione e del genio  di piccole e medie imprese di alta qualità che, con la loro arte manifatturiera, produrranno  il  gusto e la bellezza del nostro raccontandolo a tutti i cittadini del mondo».

 


getfluence.com
In alto