Politica

Floridia, sospensione del servizio N.O.V. dell’Arpa Sicilia, il sindaco Scalorino chiede un tavolo tecnico in Prefettura

FLORIDIA – La notizia della sospensione unilaterale assunta da ARPA Sicilia, a partire da Marzo 2017, del servizio Nucleo Operativo di Vigilanza (N.O.V. servizio di pronta disponibilità attivo), effettuato dal personale tecnico dell’ARPA Struttura Territoriale ARPA di Siracusa, ha suscitato un grande allarme tra i cittadini residenti nelle vicinanze del polo industriale petrolchimicio tra i più grandi d’Europa.

Il Sindaco di Floridia, Comune ricadente nel territorio provinciale di Siracusa all’interno dell’area ad elevato rischio di crisi ambientale, con una propria missiva indirizzata alla Prefettura di Siracusa, si associa alla nota di pari oggetto trasmessa dalla CISL FP di Ragusa e Siracusa e chiede al Prefetto di convocare urgentemente  un tavolo tecnico che possa riavviare il servizio N.O.V. e potenziare i controlli ambientali, con una maggiore presenza nel territorio di ARPA Sicilia di Siracusa. La decisione dell’ARPA, scrive il sindaco Scalorino nella sua lettera, è in contrasto con la politica di potenziamento dei controlli ambientali previsti dalle vigenti normative per le aree ad elevato rischio di crisi ambientale e alla necessità di maggiori indagini per studiare eventuali connessioni tra patologie e inquinamento industriale.

I cittadini del Comune di Floridia sono sempre più sensibili a questo tema. È nato, infatti, un gruppo su social network con quasi 4 mila iscritti: “Floridia vuole vivere”, ovvero un “gruppo che si propone di avviare e completare con rigore scientifico un’indagine statistica sui tumori che stanno colpendo la popolazione floridiana”. Su proposta del gruppo “Floridia vuole vivere!”, l’Amministrazione comunale, d’intesa con l’Associazione LILT, ha istituito un centro di prevenzione di patologie oncologiche. Ed è proprio per dare immediate risposte alla cittadinanza in termini di risultati scientifici che derivano dai controlli effettuati, il Sindaco Orazio Scalorino chiede il riavvio dei controlli dell’ARPA Siracusa ed anzi un loro potenziamento.


In alto