Cronaca

Floridia, tentata truffa ai danni di un anziano: arrestati due napoletani

FLORIDIA – I carabinieri della tenenza di Floridia hanno arrestato in flagranza di reato due uomini, napoletani, per tentata truffa ai danni di un anziano floridiano. Entrambi, condotti presso i locali della tenenza per le incombenze di rito, sono stati associati al carcere di Cavadonna.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, i due arrestati, Bruno Esposito e Maurizio Persico, entrambi di 46 anni, avrebbero dapprima individuato la vittima nel centro abitato di Floridia, un 75enne del luogo, e, dopo aver carpito la sua fiducia fingendosi di essere amici di vecchia data, l’avrebbero persuaso a consegnargli la somma di 500 euro, a loro dire necessaria per affrontare il viaggio di ritorno a Milano, millantando di essere i proprietari di una pelletteria nel capoluogo lombardo.

Sempre secondo l’ipotesi investigativa, l’anziano, credendo di avere effettivamente davanti a sé dei vecchi colleghi di lavoro, grazie alla capacità di raggiro da parte di entrambi i presunti truffatori, si sarebbe convinto a prestare loro la somma richiesta. I due, al fine di dimostrare il forte legame interpersonale che li accomunava alla vittima e consolidare così la fiducia già carpita, avrebbero regalato all’uomo due giacche, asseritamente in pelle, da donare ai nipoti.

Pertanto, con lo spirito di compiere una buona azione a favore di un vecchio amico incontrato dopo tanti anni, la vittima si è recata alla proprio banca per effettuare il prelievo del denaro. Fortunatamente, i dipendenti della filiale, probabilmente perché già avvezzi al verificarsi di episodi analoghi, hanno intuito che il prelievo di denaro potesse essere frutto di intenzioni delittuose da parte di truffatori, per cui hanno provveduto ad infornare telefonicamente i carabinieri della locale tenenza.

I militari, già in servizio di pattuglia per le vie del centro abitato, sono intervenuti tempestivamente individuando nei pressi della banca l’autovettura con all’interno i due presunti truffatori, che attendevano la vittima. Sottoposto il veicolo ad immediata perquisizione, sono stati rinvenuti, oltre a 26 capi di abbigliamento, costituiti da giacche e giacconi in stoffa e similpelle, anche 3 coltelli a serramanico, il cui porto senza giustificato motivo è illegale. Quindi l’arresto, a seguito del quale i due napoletani sono stati associati al carcere di Cavadonna.

(Foto generica)


getfluence.com
In alto