News

Floridia, vicenda Vignalonga, il sindaco Scalorino: “Al momento non c’è nessuna richiesta ne alla Prefettura, ne alla Regione”

scalorino

Floridia – Il Sindaco di Floridia Orazio Scalorino e una delegazione del quartiere Vignalonga hanno incontrato i cittadini del Quartiere di Vignalonga dopo l’incontro avuto ieri mattina  con il Prefetto di Siracusa Armando Gradone in merito alla questione del centro di prima accoglienza che dovrebbe nascere in via Sciascia. Alla riunione di ieri sera erano anche presenti gli assessori Di Paola e Bonanno e i consiglieri comunali Giarratana, Burgio, Gallo, Russo, Vassallo. Il primo cittadino di Floridia ha  comunicati quello che è stato l’incontro con il Prefetto. E’ emerso che allo stato attuale non c’è nessuna richiesta alla Prefettura e alla Regione di richiesta per l’apertura di un centro di prima accoglienza per migranti. In questo caso si tratterebbe a quanto emerso di una struttura che dovrebbe accogliere dei minori non accompagnati. Il primo cittadino e l’assessore Di Paola hanno ribadito che il parere del Sindaco è vincolante se si tratta di minori non accompagnati. Ma per avere  la certezza effettiva il sindaco ha detto che la prossima settimana con una delegazione del quartiere si recherà alla Regione per saperne di più sulla vicenda degli accreditamenti e se il parere del sindaco è vincolante per quanto riguarda i minori non accompagnati. Per il momento è stato riferito pure che non ci sarà nessuna bando  ne da parte della Prefettura, ne da parte della Regione. Scalorino: “Ho incontrato come giusto che era  i cittadini di Vignalonga per chiarire quali sono stati i passaggi che abbiamo fatto fino ad oggi perché ritengo che siano, insomma, delle scelte che vanno condivise con il territorio. Perché parliamo di un argomento molto delicato che deve essere toccato con i guanti nel rispetto delle volontà dei residenti e nella valutazione del fatto che l’accoglienza deve essere offerta. Se è offerta in maniera adeguata non si possono creare delle tensioni con il territorio e quindi la risposta è appunto nella condivisione dei passaggi che dobbiamo fare.  Il parere in questo caso dovrebbe essere vincolante. Stiamo valutando ulteriori passaggi da fare e attualmente non abbiamo nessuna richiesta almeno in Prefettura, ma nemmeno alla Regione e quindi faremo i passi uno alla volta come giusto che sia”.


In alto