Cronaca

Francofonte, arrestato dai Carabinieri un catanese per una rapina compiuta alla Banca Agricola Popolare

FRANCOFONTE – I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Augusta, hanno tratto in arresto per il reato di rapina Massimo Catania, 46enne, di Catania, pregiudicato, in esecuzione all’ordinanza della misura cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Siracusa.

L’attività investigativa avviata dai militari del Nucleo Operativo di Augusta, con l’ausilio dei sistemi di videoripresa installati in alcuni negozi e di una serie di accertamenti di polizia giudiziaria, ha permesso di giungere all’identificazione del Catania, che nella mattinata del 28 gennaio 2015, insieme ad altra persona non ancora identificata, si era introdotto a volto scoperto, all’interno della “Banca Agricola Popolare” di Francofonte. Sotto la minaccia di un taglierino, i due soggetti si erano fatti consegnare il denaro contenuto nelle casse ammontante a circa 28 mila euro, per poi darsi alla fuga a boro di una Fiat Punto, che veniva poi rinvenuta in una zona periferica del paese.

La Procura della Repubblica di Siracusa, concordando pienamente le risultanze investigative dei Carabinieri, richiedeva l’ordinanza di custodia cautelare in carcere del Catania quale autore della rapina. Misura cautelare che veniva accolta dal GIP del Tribunale di Siracusa e che nel pomeriggio di ieri veniva eseguita dai Carabinieri del Nucleo Operativo. Sono in corso accertamenti da parte dei Carabinieri per risalire all’identificazione dell’altro complice. L’arrestato, dopo le procedure di legge, è stato tradotto presso la casa circondariale di Siracusa “Cavadonna” a disposizione dell’A.G.


In alto