Cronaca

Francofonte, lite familiare con colpi d’arma da fuoco, i carabinieri arrestano un quarantenne

FRANCOFONTE – La segnalazione telefonica di una lite familiare e dell’esplosione di alcuni colpi di pistola, ha fatto scattare ieri pomeriggio l’intervento dei carabinieri della locale stazione in un’abitazione del centro, conclusa con l’arresto di un quarantenne (di cui non rendono note le generalità).

I militari hanno appurato che la lite, in effetti, era in atto, tra una donna e il proprio figlio quarantenne, pregiudicato, che si era trasferito a casa dell’anziana donna dopo la separazione dalla moglie.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, l’uomo, nel corso della lite scaturita per problemi di convivenza con la madre, avrebbe esploso alcuni colpi d’arma da fuoco e minacciato di morte anche i militari giunti sul luogo. Dopo averlo bloccato e neutralizzato, i carabinieri hanno eseguito una perquisizione personale e domiciliare, trovandolo in possesso di due pistole giocattolo prive di tappo rosso e di circa 20 cartucce per tali armi.

L’anziana madre ha riferito ai militari di essere stata vittima di minacce, aggravate dall’uso delle armi, e che nel recente passato aveva subito altri maltrattamenti da parte del figlio.

Le due pistole giocattolo rinvenute e le relative cartucce sono state sequestrate, mentre il quarantenne è stato arrestato per violenza a pubblico ufficiale, minacce aggravate e maltrattamenti familiari. Dopo le formalità di rito, è stato posto agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità giudiziaria di Siracusa.

(Foto generica)


La Gazzetta Siracusana su facebook

LE CITTÀ DEL NETWORK

Copyright © 2023 La Gazzetta Siracusana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2016/2023 PF Editore

In alto