Cronaca

Francofonte, rapina in gioielleria, tre arresti

LENTINI – Nelle prime ore del mattino, agenti della Polizia di Stato in servizio al Commissariato di Lentini, unitamente ai colleghi della Squadra mobile della Questura di Catania, sotto la direzione della Procura di Siracusa, hanno arrestato il 23enne Federico Filippo Sciuto, il 55enne Aurelio Barbagallo, sorvegliato speciale della P.S., e il 38enne Vito Battiato, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Siracusa, che avrebbe individuato gravi indizi di colpevolezza a carico dei tre relativamente alla consumazione di una rapina in danno di un gioielliere nel comune di Francofonte.

Per gli investigatori, i tre soggetti avrebbero commesso in concorso tra loro, il 13 giugno 2016, una rapina aggravata dal fatto di essere stata commessa in più di cinque persone riunite tra loro, in possesso di una pistola e con il volto coperto, in danno di un gioielliere del comune di Francofonte, nell’esercizio sito in una via del centro urbano. Sarebbero state determinanti le immagini registrate dal sistema di videosorveglianza passiva, in uso alla gioielleria.

Secondo quanto ricostruito, i malviventi, quella mattina, hanno fatto irruzione all’interno della gioielleria, immobilizzato il titolare con del nastro adesivo alle braccia e alla bocca, trafugando monili in oro, orologi ed oggetti preziosi, per un danno di circa 25 mila euro, oltre a 300 euro sottratti dalla tasca dello stesso esercente, per poi riuscire a dileguarsi per le vie cittadine a bordo di un’autovettura di colore bianco, con un’autista ad attenderli.

(foto di repertorio)


In alto