Cronaca

Francofonte, tentativo di suicidio sventato dai carabinieri

FRANCOFONTE – Un giovane francofontese che ha messo in atto un tentativo di suicidio in casa è stato salvato dal tempestivo intervento dei carabinieri della locale stazione. È accaduto nei giorni scorsi e reso noto oggi dal comando provinciale dell’Arma.

Poco prima che il ragazzo provasse a compiere l’insano gesto, è stata la madre a contattare la stazione per richiedere l’intervento dei militari, poiché il figlio “si era barricato all’interno della propria camera preannunciandole di volersi togliere la vita”.

Arrivati sul posto, i carabinieri sono velocemente entrati nell’appartamento e hanno chiamato più volte il ragazzo da dietro la porta chiusa, ma, non ricevendo risposta, hanno fatto irruzione nella cameretta sfondandone la porta d’ingresso. Il giovane si trovava disteso supino sul letto, privo di sensi, con un cavo annodato intorno al collo.

I militari lo hanno immediatamente soccorso liberandolo dal cavo e, nell’attesa dell’intervento del personale sanitario del 118, verificato il battito cardiaco, gli hanno praticato le manovre rianimatorie da Blsd (Basic life support – early defibrillation). Il giovane è stato poi trasportato in ambulanza all’ospedale di Lentini per le successive cure, e si trova attualmente fuori pericolo di vita.

(Foto generica)


In alto