News

In sosta nel porto di Augusta la super portaerei britannica “Queen Elizabeth”

AUGUSTA – L’ammiraglia della marina britannica, la portaerei “Queen Elizabeth” ha completato l’ormeggio alla banchina commerciale del porto Megarese stamani alle 11 (come registrato dall’Avvisatore marittimo di Augusta). È salpata da Portsmouth lo scorso 22 maggio ed è diretta, insieme al suo “carrier strike group“, il gruppo navale di scorta, nel Mar Cinese meridionale per il suo primo dispiegamento operativo.

La “Queen Elizabeth”, con un dislocamento di 65 mila tonnellate (a pieno carico) e una lunghezza di 280 metri, può trasportare quaranta velivoli tra cui i caccia multiruolo F-35B. Il gruppo navale sosterà in rada, tra il pontile Nato e la banchina commerciale di Punta Cugno, fino al 14 giugno.

Al gruppo navale, composto da cinque unità, si è aggiunto nei giorni scorsi il cacciatorpediniere della marina italiana “Andrea Doria“, per la prima fase del “deployment”, che si svolgerà proprio all’interno delle acque del Mediterraneo, in un’esercitazione nella difesa aerea e contrasto verso una minaccia imprevedibile e multiforme.

In occasione della sosta del gruppo navale, questo pomeriggio al palazzo di città il sindaco Giuseppe Di Mare riceverà per una visita istituzionale il capitano Angus Essenhigh, al comando della “Queen Elizabeth”.

“È con grande entusiasmo – ha dichiarato a Ansa.it il capitano Essenhigh – che visitiamo la Sicilia. Augusta è il nostro primo approdo dalla partenza da Portsmouth. La scelta riflette gli stretti legami tra le nostre due marine, ma anche il fatto che il Regno Unito e l’Italia sono partner Nato simili, impegnati nella sicurezza nel Mediterraneo e oltre”.


In alto