Hobby & Hi-Tech

La pulizia dello schermo del Tv: ecco come si fa

Il pannello del vostro televisore è sudicio ma il timore di rovinarlo vi impedisce di pulirlo? Vi spieghiamo come farlo senza conseguenze.

Avete notato che l’immagine del vostro televisore non è più bella nitida come prima? Vi sembra addirittura di scorgere qualche macchiolina? Prima di precipitarvi a portare il Tv in assistenza o magari farvi dare una controllata dal vostro oculista di fiducia, rispondete a questa domanda: quando avete pulito lo schermo per l’ultima volta? Dovete sapere che lo schermo LCD raccoglie polvere e non solo; c’è di peggio. Prendiamo ad esempio il Tv che avete in cucina: vapore, grasso e sporco vario si accumulano sulla superficie. Fate una prova: tenetelo spento e osservatelo da molto vicino, noterete una patina sporco. Urge una pulizia fatta come si deve. Già, ma come si fa?

  • Pulire senza danni si può

Su come pulire lo schermo di un televisore ci sono diverse opinioni. Alcune di queste sono certamente valide, altre decisamente no. C’è poi chi lo schermo non lo pulisce poiché teme di danneggiarlo. Questo timore si presenta soprattutto quando si compra un nuovo televisore e si ha paura persino a guardarlo. Ok, comprendiamo che lo avete pagato tanto e fatto parecchi sacrifici per averlo ma non è il caso di farsi venire l’ansia: pulire lo schermo, senza comprometterlo, è cosa semplicissima. Non c’è bisogno, infatti, di particolari utensili e tutto il necessario, se non già presente in casa, è facilmente reperibile a prezzi irrisori sia online sui più famosi siti di e-commerce sia presso negozi di elettronica e/o supermercati.

  • Cosa non fare

Prima di andare a vedere come eseguire la pulizia dello schermo è bene dare alcune raccomandazioni su cosa è meglio evitare di fare poiché gli schermi LCD sono delicati e di certo non vanno trattati come una finestra. Non usate prodotti aggressivi e, anche se lo sporco vi sembra resistente, non esercitate troppa pressione: bisogna avere la mano leggera. Le indicazioni che seguono sono valide per tutti i televisori tuttavia vi invitiamo a controllare sul manuale d’uso del vostro Tv la presenza di particolari accorgimenti da adottare per la pulizia. In tal caso è a queste cui dovete attenervi.

  • La pulizia

La pulizia dello schermo va fatta con televisore spento e non solo per una questione di sicurezza ma anche perché in questo modo è più facile notare lo sporco. È preferibile, poi, che lo schermo sia freddo, dunque attendete qualche minuto prima di pulirlo se stavate guardando il vostro programma preferito. Avete bisogno di un panno in microfibra oppure di un panno velina da passare delicatamente sullo schermo. Ricordate di risciacquare sempre il panno dopo l’uso. Nei casi meno gravi questo semplice gesto può bastare.

In altre circostanze, invece, è indispensabile servirsi di prodotti specifici e con specifici escludiamo l’alcol e qualsiasi altro detergente che non sia stato pensato e commercializzato per la sola pulizia degli schermi LCD. Tuttavia si può fare un’eccezione con dei rimedi casalinghi di cui parleremo tra un attimo. Il prodotto non va mai spruzzato direttamente sulla superficie dello schermo (salvo diverse indicazioni sul flacone del prodotto o sulla confezione) bensì sul panno in microfibra.

Ma vi abbiamo promesso il metodo della nonna, anche se probabilmente ai suoi tempi non esistevano ancora gli schermi LCD. Preparate una soluzione al 50% acqua e al 50% aceto bianco. Inumidite il panno di questa soluzione e passatelo sullo schermo da un lato all’altro. Subito dopo passate un panno in microfibra asciutto al fine di rimuovere l’acqua e asciugare tutto per bene. Ricordate: siate delicati.


In alto