Cronaca

Lentini, straripa il fiume San Leonardo, salvate 12 persone bloccate in auto

LENTINI – Il maltempo della scorsa notte ha flagellato il territorio di Lentini e Carlentini, e per questo motivo il fiume San Leonardo ha superato gli argini provocando l’allagamento di oltre dieci mila ettari di terreno agricolo di alcune aziende.

Si è reso necessario l’intervento di un elicottero Ab 412 in servizio presso il reparto volo dei vigili del fuoco di Catania, che, con l’ausilio di polizia stradale e i carabinieri del nucleo eliportato “Cacciatori” di Sicilia, ha tratto in salvo 12 persone rimaste bloccate dentro le autovetture.

La statale 194 Catania-Ragusa, “Ragusana“, è stata chiusa al traffico veicolare nel tratto interessato in prossimità di Lentini, deviando di conseguenza le auto verso le strade provinciali.

Il maltempo ha colpito duramente anche le zone di Ferla e Buccheri, con i sindaci Michelangelo Giansiracusa e Alessandro Caiazzo intenzionati a chiedere lo stato di calamità naturale.

Infine a Siracusa, all’interno del porto Grande, si è registrata un’estesa chiazza di fango e detriti riversati in mare dai fiumi Ciane e Anapo.

Nel frattempo, arrivano le dichiarazioni di Marika Cirone Di Marco, Bruno Marziano e Sofia Amodio: “è necessario richiedere alla Regione la dichiarazione dello stato di calamità da parte dei Sindaci e della deputazione regionale , con il ristoro dei danni subiti. Occorre far seguire agli interventi in emergenza anche la richiesta urgente di attività di manutenzione del territorio da troppo tempo trascurate, a cominciare dalla pulizia degli alvei fluviali”.

Immagini di alcuni interventi di soccorso dal bivio Iazzotto a contrada Sabuci


(Articolo in aggiornamento)


getfluence.com
In alto