Cronaca

Melilli, operazione “Muddica”, rimesso in libertà l’ex assessore Stefano Elia

MELILLI – Il Tribunale del riesame di Catania ha annullato oggi l’ordinanza di arresti domiciliari emessa dal Gip del Tribunale di Siracusa a carico di Sebastiano, detto Stefano, Elia.

Due settimane fa, l’ex assessore comunale, di 42 anni, era stato destinatario della misura cautelare, come il sindaco Giuseppe Carta, nell’ambito dell’operazione “Muddica” (vedi articolo) nata da un’indagine del commissariato di polizia di Priolo Gargallo sulle procedure di affidamento di lavori e servizi da parte degli uffici del Comune di Melilli.

I giudici catanesi si sono riservati il deposito della motivazione del provvedimento nei prossimi giorni, ma nel frattempo hanno disposto la liberazione dell’ex amministratore.

A giorni si attende la decisione dello stesso tribunale in merito al ricorso presentato dal sindaco di Melilli, Giuseppe Carta, che tuttora si trova agli arresti domiciliari e che è stato sospeso dalla carica con provvedimento del Prefetto di Siracusa, in applicazione della legge Severino.

(Nella foto di repertorio: il palazzo municipale di Melilli)


getfluence.com
In alto