Cronaca

Migranti, 720 soccorsi da Guardia costiera in arrivo ad Augusta e Pozzallo. Rientrato allarme colera

AUGUSTA – Operazione di soccorso nella notte, a sud-est di Portopalo di Capo Passero, dove due unità navali della Guardia costiera, nave Diciotti e la motovedetta Cp 320, hanno intercettato un motopesca, lungo circa 20 metri, con a bordo 720 migranti. I migranti soccorsi, provenienti in prevalenza da Libia, Siria, Bangladesh, erano in navigazione da circa cinque giorni. Altrettanto concitate le fasi successive, per le condizioni di salute di almeno una trentina di migranti che, secondo fonti Asp, presentavano sintomi tali da fare sospettare la positività al colera.

Per fugare il sospetto di colera, il direttore sanitario dell’Asp, Salvo Madonia, insieme al direttore del reparto Malattie infettive dell’ospedale “Umberto I” di Siracusa, Antonella Franco, e al responsabile del Laboratorio analisi del “Muscatello” di Augusta, Carmelo Rodolico, hanno coordinato fino all’alba le operazioni sanitarie al fine di effettuare le analisi necessarie, a conclusione delle quali è stato riscontrato che si tratta di gastroenterite infettiva e non di colera. Le operazioni di analisi sono state espletate a bordo dell’unità navale della Guardia costiera, per garantire l’isolamento.

I due migranti più gravi erano stati prelevati dalla Diciotti, in navigazione, e trasferiti con elicottero della Guardia costiera all’ospedale “San Marco” di Catania. Altri cinque, sempre per evacuazione medica urgente, a mezzo della motovedetta Cp 320, sbarcati al porto di Siracusa. Due sono stati trasportati all’ospedale “Muscatello”, dove a uno dei due è stato diagnosticato un trauma polmonare. I restanti soggetti in condizioni meno gravi sono stati collocati in isolamento in una struttura della prefettura a Rosolini.

Per quanto concerne la distribuzione dei migranti, data priorità alle criticità sanitarie, 320 migranti sono sbarcati nelle prime ore della mattina da nave Diciotti al porto commerciale di Augusta (nella foto di repertorio in copertina), dove, nell’area attendamento allestita il mese scorso, personale della Polizia di Stato ha proceduto alle operazioni di identificazione. Successivamente, la stessa Diciotti ha fatto rotta verso il porto di Pozzallo, per sbarcare gli altri migranti.


La Gazzetta Siracusana su facebook

LE CITTÀ DEL NETWORK

Copyright © 2023 La Gazzetta Siracusana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2016/2023 PF Editore

In alto