Archivio

Palazzolo Acreide. Ha inizio l’organizzazione del Carnevale 2015

Acarnevale_palazzolol via la macchina organizzativa per il Carnevale 2015 di Palazzolo. Sono stati avviati gli incontri tra i rappresentanti dell’amministrazione comunale e gli operatori economici per definire nel dettaglio le iniziative per la manifestazione di febbraio, che si svolgerà dal 12 al 17.
Insieme agli operatori economici si ritornerà a rilanciare la tradizionale sagra delle salsiccia, dei cavati al sugo di maiale, e dei dolci tipici, in aggiunta alla sfilata dei gruppi in maschera e alla mostra dei carri nelle tre piazze (piazza del Popolo, piazza Pretura e piazza Umberto). Dalla sinergia ritrovata tra l’amministrazione gli operatori economici dei singoli quartieri si stanno programmando anche le forme di animazione che saranno a corollario della manifestazione.

La collaborazione con gli operatori economici porterà all’attuazione delle novità del Carnevale che sono state introdotte da un gruppo di lavoro che è stato formato dall’amministrazione di cui facevano parte i carristi, i rappresentanti dei quartieri, gli operatori del settore turistico e i consiglieri; le proposte sono state recepite dalla giunta e dal Consiglio.

Sarà quindi una grande manifestazione che continuerà a valorizzare le tradizioni legate ai sapori della gastronomia di Palazzolo, che sono tanto rinomate in provincia, e apprezzate anche da altri territori.

E poi ci sarà la mostra dei carri con la grande novità di questa edizione che è stata proposta dal gruppo di lavoro: cioè l’installazione dei carri sulle piazze principali e non la sfilata per il paese. I carri allegorici di Palazzolo, conosciuti per la loro maestosa grandezza potranno essere ammirati nei loro colori, nei loro movimenti proprio nelle piazze, mentre a sfilare saranno i gruppi in maschera che faranno da raccordo tra le piazze dove ci saranno i carri e il corso Vittorio Emanuele.

Mantenuta così la tradizione con qualche elemento di innovazione suggerito da chi si occupa da anni di realizzare i carri. “La tradizione del Carnevale – afferma il sindaco Carlo Scibetta – verrà mantenuta non solo con i carri allegorici ma soprattutto con la valorizzazione dei nostri prodotti. Il Carnevale lega le sue radici alla salsiccia, il cui riconoscimento come prodotto di qualità si deve proprio al Carnevale. Si rinnoverà poi la sfilata dei carri con la mostra sulle piazze e con i gruppi in maschere che faranno da raccordo tra le vie e il corso. Come spesso ribadito il Carnevale si farà e verranno rispettate le nostre tradizioni”.


La Gazzetta Siracusana su facebook

LE CITTÀ DEL NETWORK

Copyright © 2023 La Gazzetta Siracusana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2016/2023 PF Editore

In alto