Politica

Palazzolo, aggiudicati i lavori per il consolidamento della Chiesa di San Sebastiano

PALAZZOLO – Sono stati aggiudicati da parte del Dipartimento regionale di Protezione Civile i lavori per il consolidamento e la messa in sicurezza della Chiesa di San Sebastiano di Palazzolo, che è stata finanziata ai sensi della Legge 433 del 1991. Lo comunica l’On. Vincenzo Vinciullo, Presidente della Commissione ‘Bilancio e Programmazione’ all’ARS.

“Come è noto a tutti, più volte si era giunti alla fase conclusiva dei lavori e più volte si era tornati indietro perché cavilli burocratici e la modifica della legge sugli appalti avevano di fatto impedito l’aggiudicazione dei lavori stessi. In questo modo, si mette la parola fine su una vicenda che si è dimostrata spesso superiore alle forze umane e che aveva visto il destino accanirsi in modo sistematico, come se vi fosse stata una occulta regia ad impedire l’inizio dei lavori. Come si ricorderà, ha continuato l’On. Vinciullo, i lavori, finanziati ai sensi della Legge 433 del 1991 – Obiettivo C – per 950.000 euro, sono destinati al completamento della Basilica di San Sebastiano che è anche patrimonio dell’umanità”.

“Presumibilmente, i lavori inizieranno nel mese di gennaio e dureranno 450 giornate. La chiesa ha subito danni in seguito al terremoto di Santa Lucia del 13 dicembre 1990 e successivamente è stata inserita nelle opere da consolidare e restaurare. Con l’intervento appaltato, si conclude, finalmente, la prima tranche dei lavori già a suo tempo eseguiti. Sicuramente un lavoro importante, ha concluso l’On. Vinciullo, che, dopo gli interventi sulla Chiesa Madre e sulla Chiesa di San Paolo, completa il ciclo degli interventi effettuati nella città di Palazzolo su tre monumenti che esprimono le maggiori potenzialità del barocco italiano e che verranno ulteriormente resi più significativi con i finanziamenti inseriti nel Patto per il Sud, sia per la Chiesa di San Sebastiano quanto per la Chiesa di San Paolo”.


In alto