News

Presidio stradale nell’area del petrolchimico per lo sciopero generale del settore trasporti, il 31 il bis

SIRACUSA – È partito alle ore 5 di venerdì mattina, 27 ottobre, lo sciopero generale del settore trasporti, organizzato a livello nazionale, per il rinnovo del contratto nazionale del Trasporto merci logistica e spedizioni. A promuoverlo i sindacati confederali di categoria dei Trasporti unitaria, che annunciano per martedì 31 ulteriori presidi territoriali.

In provincia di Siracusa, è stato organizzato un presidio stradale, avviato all’alba nell’area del petrolchimico, nei pressi della statale 114, dinanzi al deposito Esso, svincolo per la Cementeria Buzzi.

“La nostra protesta – commenta Vera Uccello, segretario della Filt Cgil – intende garantire l’unicità del contratto nazionale di lavoro scaduto da 22 mesi e sostenere un rapido e necessario rinnovo. È indispensabile affermare regole certe che diano tutele e diritti ai lavoratori e garantiscano continuità e legalità alle attività degli appalti; urgente un incremento salariale a fronte di un’importante crescita economica e produttiva del settore”.

“Il nostro è un atteggiamento duro e deciso nei confronti di una controparte datoriale arrogante – afferma – che intende abbassare i livelli delle tutele e dei diritti dei lavoratori, rinnovare il contrato senza incrementi salariali, stabilire una decrescita delle attuali indennità a partire da quella relativa alla trasferta”.


getfluence.com
In alto