Politica

Priolo, miasmi nell’aria, il sindaco Gianni “punta” l’Ias

PRIOLO GARGALLO – È bufera sull’Ias dopo i casi di miasmi segnalati da diversi cittadini di Priolo. Il sindaco di Priolo, Pippo Gianni, ha inviato ieri una lettera alla Regione, alla Prefettura, all’Arpa e all’ex Provincia.

Rivendica per l’azienda, partecipata per oltre il 60 per cento dalla Regione e per la parte restante dalle aziende dell’area industriale, la necessità di ottenere la documentazione relativa alle emissioni in atmosfera e alle attività di scarico, oltre ai progetti sugli studi di fattibilità per giungere alla riduzione delle emissioni che sono state segnalate provenienti dall’impianto di Priolo dove vengono depurati i reflui provenienti dagli stabilimenti dell’area industriale e quelli che giungono dai comuni di Priolo, Melilli ed una parte di Siracusa.

Il sindaco di Priolo ha chiesto che l’impianto venga sottoposto all’Aia, l’Autorizzazione integrata ambientale, e nella sua lettera ha richiesto la necessità di espletare un controllo in prossimità dei confini del depuratore in due punti, così da consentire l’esame della concentrazione e presenza degli odori provenienti dalle vasche. Inoltre ha anche chiesto all’assessorato regionale alle Attività produttive di indicare la nomina di un commissario ad acta.

(Foto di repertorio)


getfluence.com
In alto