Cronaca

Rosolini, svolta sul caso della morte di Laura Pirri: arrestato il compagno per femminicidio

ROSOLINI – Nelle prime ore di questa mattina, agenti della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di Pachino, a seguito di attività d’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Siracusa, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Sebastiano Iemmolo, compagno di Laura Pirri, deceduta sei mesi fa, con le accuse di “femminicidio, maltrattamenti in famiglia nei confronti di un minore ed incendio”.

Il presunto femminicidio si è consumato il 7 marzo scorso, mentre il decesso della giovane donna è avvenuto dopo diciotto giorni di agonia nel reparto di rianimazione dell’ospedale civico di Palermo per i postumi di ustioni sul 40 per cento del corpo. Le indagini, dopo l’esplosione di una bombola di gas da campeggio a casa, erano state avviate come incidente domestico, ma poi hanno virato sull’omicidio.

Per fornire i dettagli dell’operazione si terrà una conferenza stampa in mattinata nella biblioteca della Procura di Siracusa, alla quale parteciperanno il procuratore capo Francesco Paolo Giordano, il sostituto Salvatore Grillo e gli investigatori della Polizia di Stato che hanno svolto le indagini.

(foto di repertorio)


In alto