Cronaca

Siracusa, armi e munizioni clandestine in una barberia di Santa Panagia. Arrestato il proprietario

SIRACUSA – I Carabinieri del Nucleo Investigativo, nella giornata del 5 ottobre, sono intervenuti in una barbieria di Santa Panagia, dove a seguito di una perquisizione locale, hanno ritrovato armi e munizioni clandestine. I militari hanno arrestato il titolare dell’attività.

Nello specifico, i carabinieri hanno ritrovato, nascosti sopra un soppalco dell’attività commerciale, tre pistole di cui due automatiche calibro 9 e 7,65, la prima con matricola abrasa mentre la seconda risultata oggetto di furto, ed un revolver calibro 38, tutte perfettamente efficienti e pronte all’uso. Una delle due automatiche aveva il caricatore inserito con 5 proiettili, mentre per le altre due sono state rinvenute oltre 60 munizioni compatibili con i rispettivi calibri.

Dopo aver sequestrato il tutto, l’uomo  è stato dichiarato in arresto “per ricettazione e detenzione di arma clandestina“. Lo stesso, al  termine delle formalità di rito, è stato condotto presso il carcere di Cavadonna così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

 

 

 


In alto