Cronaca

Siracusa, atti violenti nei confronti della sorella, misura cautelare per giovane siracusano

SIRACUSA – Un giovane siracusano, di 23 anni, accusato di aver commesso “atti violenti, reiterando ingiurie, minacce e percosse” nei confronti della sorella.

Ieri, agenti della Polizia di Stato, in servizio alla squadra mobile di Siracusa, hanno eseguito nei confronti del giovane la misura cautelare personale di allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima. Il provvedimento è stato emesso dalla Procura del Tribunale aretuseo.

I suddetti comportamenti sarebbero stati perpetrati dal ventitreenne nel periodo compreso tra il 12 maggio e l’8 giugno di quest’anno.

(Foto generica)


In alto