Cronaca

Siracusa, avrebbe sparato all’auto della ex fidanzata: arrestato ventinovenne per stalking e danneggiamento

SIRACUSA – Nella serata di ieri, i carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Siracusa sono intervenuti in via Algeri, dove una giovane donna ha rinvenuto la propria autovettura attinta da un proiettile da arma da fuoco.

Il presunto responsabile è stato identificato nell’ex fidanzato della donna, Antonino Fortezza, ventinovenne siracusano, pregiudicato, che è stato arrestato e infine tradotto nel carcere di Cavadonna per le ipotesi di reato di atti persecutori, lesioni personali, resistenza e violenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e detenzione illegale di arma clandestina.

I sospetti dei militari sono da subito ricaduti sull’ex fidanzato della giovane. Il ventinovenne è stato dopo poco individuato nella propria abitazione, poco distante da quella della vittima, ma il giovane, alla vista dei carabinieri, si è impossessato di uno scooter a bordo del quale avrebbe tentato di darsi alla fuga, investendo anche uno dei militari intervenuti, a cui, fortunatamente, ha provocato soltanto lievi lesioni. Poco dopo il Fortezza si è consegnato, accompagnato dal legale di fiducia, presso gli uffici della caserma di viale Tica.

Le ulteriori indagini poste in essere dai carabinieri del nucleo investigativo hanno consentito di ricostruire che il ventinovenne, presumibilmente non accettando la fine della storia sentimentale con la donna, si sarebbe reso responsabile, negli ultimi tempi, di una serie di reiterati episodi di minaccia, maltrattamenti ed atti intimidatori posti in atto nei confronti della ex fidanzata. Quest’ultima, proprio nella giornata di ieri, era dovuta ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale “Umberto I”, per un’aggressione che avrebbe subito dal Fortezza a seguito dell’ennesimo diverbio tra i due.

Inoltre, i militari dell’Arma, a seguito di perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto una pistola Beretta calibro 9 corto con matricola abrasa, che l’uomo ha ammesso di detenere illegalmente presso la propria abitazione. Sull’arma, sottoposta a sequestro, saranno eseguiti accertamenti tecnici per verificare se possa coincidere con quella utilizzata per sparare contro l’autovettura dell’ex fidanzata mentre era parcheggiata nei pressi della sua abitazione.

(Foto generica)


getfluence.com
In alto