Politica

Siracusa, bilancio di previsione, botta e risposta tra le consigliere D’Amico e Vinci

SIRACUSA – Botta e risposta tra la consigliera del pd Sonia D’Amico per quanto riguarda l’approvazione del bilancio di previsione del comune di Siracusa. “Le voci che parlano dell’eventuale mancata approvazione del Bilancio di previsione, paventano un grave atto di irresponsabilità nei confronti della città e di tutta la comunità, già oggi minata nella sua stabilità. Proprio i consiglieri  di opposizione – dichiara il vice capogruppo del pd Sonia d’Amico -, se tale ipotesi dovesse essere confermata, dovranno farsi carico delle conseguenze negative del loro comportamento,che non può che considerarsi un gesto di mera rivalsa politica per le scelte di rinnovamento e di discontinuità fatte finora dall’amministrazione”.

“Il positivo processo di razionalizzazione e riordino che la nuova amministrazione,lottando contro mille difficoltà, ha avviato fin dall’inizio del mandato,infatti,rischia di arenarsi a causa di logiche che palesano una distanza totale dalla realtà sociale della nostra città e di un gruppo interessato esclusivamente a tutelare se stesso. È evidente infatti che le dirette conseguenze della mancata approvazione del bilancio,quali la nomina di un commissario, comporterebbero, in un momento come questo già caratterizzato da una profonda crisi, il blocco totale dell’economia del comune, oltre a numerosi licenziamenti tra il personale. Di fronte a tali irresponsabili comportamenti noi intendiamo invece ribattere con fermezza il nostro sostegno all’amministrazione, perché crediamo fermamente nella battaglia di rinnovamento politico e amministrativo, intrapreso sin dall’inizio del mandato, con l’unico obiettivo di far risorgere la città anche dalla fase di crisi in cui si trova, e perchè continuiamo ad apprezzarne il coraggio e la fermezza, necessarie in un momento così difficile, anche davanti a provocazioni di ogni tipo che mortificano la dignità e l’operatività del Comune”.

Non si è fatta attendere la risposta della consigliera del gruppo Opposizione Cetty Vinci. “Inutili e infondate le dichiarazioni di Sonia D’Amico. Il commissariamento del Comune, in caso di non approvazione del Bilancio, non bloccherebbe affatto l’economia cittadina, in quanto il commissario indicato dalla Regione gestirebbe regolarmente l’attività amministrativa e, di sicuro, nessun dipendente perderebbe il proprio posto di lavoro”. Lo assicura Cetty Vinci, capogruppo del Gruppo Opposizione in Consigli comunale, alla luce delle dichiarazioni rilasciate dalla collega Consigliere del Pd Sonia D’Amico. Anzi, secondo Cetty Vinci, il commissariamento, e, dunque, le nuove elezioni, libererebbe Siracusa da un’amministrazione incoerente persino con sé stessa.

“Ne è dimostrazione la situazione di due Commissioni consiliari: Bilancio e Solidarietà sociale – riprende Cetty Vinci -. La maggioranza che dovrebbe gestire la città, non è in grado nemmeno di assumersi la responsabilità delle Commissioni. La seconda è ancora in panne, tanto che insieme con altri consiglieri comunali, ne ho chiesto l’abolizione dopo mesi di inattività, mentre alla quinta è stato eletto presidente Salvo Castagnino, che si è riservato 48 ore per decidere se accettare o meno il ruolo, con 9 voti su 13. Quindi un altro esponente dell’opposizione. Ennesimo segnale che questa maggioranza non ha le capacità per gestire Siracusa”.


In alto