News

Siracusa, carabinieri, il colonnello Barecchia è il nuovo comandante provinciale

SIRACUSA – Questa mattina il colonnello Gabriele Barecchia (nella foto) ha assunto l’incarico di comandante provinciale dei carabinieri di Siracusa. Succede al colonnello Giovanni Tamborrino, trasferito a Roma con l’incarico di capo ufficio personale del Comando delle scuole dell’Arma dei carabinieri.

Nel corso della prima mattinata di servizio a Siracusa, il neo comandante provinciale ha compiuto le visite istituzionali al prefetto, al presidente del Tribunale, al procuratore della Repubblica e al questore.

Il colonnello Gabriele Barecchia è sposato e ha due figlie. Dopo essersi diplomato presso la Scuola militare “Nunziatella” di Napoli, dal 1995 al 1997 ha frequentato il 177° corso presso l’Accademia militare di Modena, dove ha conseguito la nomina di sottotenente, proseguendo il proprio iter formativo presso la Scuola ufficiali carabinieri di Roma. Laureato in Giurisprudenza presso l’Università “La Sapienza” di Roma, è stato destinato nel 2000, come primo incarico, alla Scuola allievi marescialli e brigadieri di Vicenza quale comandante di plotone.

Dal 2001 al 2004 ha intrapreso la prima esperienza territoriale assumendo il comando del Nucleo operativo della compagnia di Roma-Eur, per poi, con la promozione a capitano, assumere quello della compagnia di Sorrento (Napoli) e successivamente, nel 2006, di Napoli Vomero.

Nel frattempo ha approfondito i propri studi conseguendo le lauree in Scienze Politiche presso l’Università “L’Orientale” di Napoli, in Scienze della sicurezza e Scienze della sicurezza interna ed esterna all’Università “Tor Vergata” di Roma, quindi il master di secondo livello in Diritto dell’ambiente presso l’Università “La Sapienza” di Roma.

Nel 2010 si è affacciato allo Stato maggiore, entrando al Comando generale presso l’Ufficio personale brigadieri, appuntati e carabinieri. Nel 2016, con il grado di tenente colonnello, in Spagna ha frequentato il 17° Corso superiore di Stato maggiore interforze (Issmi), conseguendo, presso l’Università Complutense di Madrid, il master in “Politica de defensa y seguridad internacional” e “Geopolitica e sicurezza globale”, motivo per cui parla fluentemente anche lo spagnolo oltre all’inglese.

Nel periodo 2016-2017 ha fatto parte del Nucleo iniziale di Coordinamento per attività connesse all’istituendo Comando carabinieri per la tutela forestale e successivamente, dall’ottobre 2017, per un biennio, presso l’Ufficio legislazione del Comando generale dell’Arma dei carabinieri come capo sezione. Dal settembre 2019, svolgeva l’incarico di capo sezione delle Forze e Legislazione penale dell’Ufficio legislativo del Ministero Difesa.

Nel corso della carriera militare ha ricevuto varie onorificenze tra cui il Distintivo insegna d’onore per l’incarico svolto presso il Ministero della Difesa, la Medaglia di bronzo al merito di lungo comando e la Croce d’oro per anzianità di servizio.

È prevista nei prossimi giorni la presentazione formale degli atri ufficiali dei carabinieri recentemente insediatisi ai vari livelli di comando in provincia.


In alto