News

Siracusa, caro bollette, Cgil propone bonus di 800 euro e lancia mobilitazione

SIRACUSA – “Serve una scelta di campo giusta e coraggiosa e occorre farla subito. Questo farà la differenza. Non possiamo più aspettare i tempi della politica. Subito un tetto alle bollette, un nuovo bonus di almeno 800 euro per consentire a chi è più in difficoltà di coprire le spese mensili senza dover scegliere se fare la spesa, curarsi o pagare luce e gas”. Così il segretario generale della Cgil di Siracusa, Roberto Alosi (nella foto di repertorio).

“L’attuale governo deve agire subito, il disagio sociale non può più aspettare i tempi della politica – prosegue Alosi – Occorre tutelare dall’inflazione stipendi e pensioni e aumentare i redditi relativi recuperando le risorse attraverso la tassazione al 100% degli extra profitti delle multinazionali dell’energia e una convinta e radicale lotta all’elusione e all’evasione fiscale”.

La mobilitazione della Cgil aretusea per sollecitare una soluzione al caro bollette partirà con la settimana entrante. “Per queste ragioni, metteremo in campo tutte le iniziative di mobilitazione possibili perché queste misure siano realizzate. Cominceremo lunedì 19 – annuncia il segretario generale – e proseguiremo per l’intera settimana con un volantinaggio in tutti i mercati, fiere e strade principali del territorio e lo faremo in tutti i Comuni della nostra provincia, mobilitando le nostre 21 Camere del lavoro per porre all’attenzione di quante più persone possibili le rivendicazioni e le proposte che tenacemente stiamo portando avanti. Affinché di lavoro, pensioni, lotta al precariato, alla povertà e alle disuguaglianze, diritto alla salute e alla giustizia sociale i partiti decidano una volta per tutte di occuparsene davvero e lo dicano chiaramente adesso e non dopo”.


In alto