Eventi

Siracusa, comitato “Ortigia sostenibile” indice assemblea pubblica. “Degrado urbanistico e ambientale, amministrazione indifferente”

SIRACUSA – È indetta per venerdì 30 agosto, nella saletta di piazza Francesco Corpaci 4, a partire dalle 19, un’assemblea del comitato “Ortigia sostenibile” a cui sono invitati tutti i cittadini anche non residenti in Ortigia, i gestori di esercizi pubblici, albergatori, operatori turistici.

Secondo quanto si apprende da un comunicato stampa, nel corso dell’assemblea “si farà il punto della situazione attuale riguardo alla qualità della vita nel centro storico, a partire dall’osservazione delle criticità che, nonostante le denunce più volte espresse dal Comitato, sono ancora drammaticamente visibili: abuso di suolo pubblico, diffusione di musica ad alto volume senza limitazioni di orari, invasione di auto causate, tra altro, dall’eccessivo rilascio di pass, concessione dei dehors, paninerie, pizzerie, friggitorie e ristoranti in continua crescita”.

Viene annunciato che, durante l’incontro, verrà inoltre illustrata la proposta di un nuovo regolamento e misure per la tutela e il decoro del patrimonio culturale del centro storico.

“La situazione di Ortigia ed il suo degrado urbanistico ed ambientale, di fronte alla indifferenza dell’Amministrazione comunale – si legge nel comunicato – non può che avere come conseguenza la richiesta/provocazione di revoca dalla lista dei siti “Patrimonio dell’Umanità” che la città ha avuto nel 2005, quando ancora non si manifestava tale stato di degrado, di perdita di identità e di abuso della città storica”.

“Come può essere considerata “Patrimonio dell’Umanità” – si conclude – un’area dove prolificano ed imperano i dehors, dove i monumenti sono inaccessibili per le auto in sosta, dove c’è la sistematica occupazione di siti di grande interesse e di eccellenza con costruzioni ed installazioni abusive a scopo commerciale, dove i sagrati delle chiese più antiche sono occupati da tavolini?”.


getfluence.com
In alto