Cronaca

Siracusa, decreto anticoronavirus, controlli in tutta la provincia. Elevate numerose sanzioni

SIRACUSA – Trascorse le festività pasquali, continua l’incessante attività svolta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Siracusa per garantire la sicurezza dei cittadini ed il rispetto delle disposizioni vigenti nella difficile congiuntura sanitaria, ed anche nella giornata di ieri diverse sono state le violazioni riscontrate. Sanzioni sono state elevate in Siracusa, Cassibile, Floridia, Carlentini, Villasmundo, Francofonte, Sortino, Ferla, Augusta, Noto, Rosolini, Palazzolo Acreide, Pachino ed Avola, dove diverse persone sono state sorprese a circolare sulla pubblica via, alcuni anche a bordo di autovetture, adducendo la necessità di fare una passeggiata o di svagarsi. Di seguito i casi più emblematici: a Rosolini sono stati sanzionati alcuni soggetti hanno tentato di giustificarsi affermando di essersi recati a casa di parenti o addirittura di essere andati a pranzare a casa di amici; a Palazzolo Acreide è stato sanzionato un 63 enne che ha dichiarato di essere uscito per disfarsi di vecchie suppellettili; a Noto, Avola e Pachino sono stati controllati e sanzionati alcuni soggetti che hanno affermato di essere usciti per recarsi a casa di fidanzate o di parenti; uno ha addirittura dichiarato di essere stato a casa di un amico per montare un elettrodomestico mentre un altro ha asserito di essersi recato fuori paese per acquistare alcuni prodotti.

I Carabinieri, quotidianamente impegnati nel garantire la corretta osservanza delle misure di contenimento rammentano che è stato fatto divieto a tutti di circolare se non per “comprovate esigenze lavorative”, “assoluta urgenza” o “motivi di salute” e che le nuove disposizioni di legge prevedono per i contravventori sanzioni da € 400,00 a € 3000,00, da aumentare fino a un terzo se la violazione avviene mediante l’utilizzo di un veicolo e da raddoppiare in caso di recidiva ed evidenziano che l’attività di monitoraggio su strada, a tutela della salute dei cittadini, si farà sempre più incisiva.

(foto repertorio)


In alto