News

Siracusa, dipendenti ex Provincia, i tre scendono dalla gru ma prosegue occupazione via Malta

SIRACUSA – Nel primo pomeriggio scendono dalla gru di via Malta tutti e tre i dipendenti della ex Provincia che nella mattinata, prima le due donne Maria Luisa Lanzafame ed Eleonora Motta poi Antonio Guarnaccia erano saliti in cima per protestare contro la mancata corresponsione di cinque mesi di stipendio, situazione che coinvolge tutti i lavoratori dell’Ente e della società in house “Siracusa Risorse”.

Superate le tensioni per il blocco stradale messo in atto nella mattinata dal resto dei lavoratori in corso Umberto I, con le strade riaperte al traffico dalle ore 14, hanno quindi abbandonato la gru i dipendenti Motta e Guarnaccia, seguiti poco dopo da Lanzafame, a seguito di ore di mediazione da parte di vigili del fuoco, forze dell’ordine, dello stesso commissario dell’Ente Giovanni Arnone e perfino dei deputati regionali Stefano Zito e Vincenzo Vinciullo.

Da alcune ore sono rimasti nell’area, presidiata da Polizia, Carabinieri e Vigili del fuoco, circa trenta lavoratori, che proseguono l’occupazione della via Malta. Proprio Maria Luisa Lanzafame, appena scesa dalla gru, riferisce: “Vogliamo i nostri stipendi, non andrò da Crocetta, siamo delusi dalle promesse di questi politicanti. Il commissario, se non è in grado di chiedere il pagamento dei nostri stipendi, si dimetta”.

Da ultimo aggiornamento, delle ore 17,30, un presidio ridotto sta rimanendo in via Malta ma probabilmente in serata smobiliterà, in quanto una delegazione è stata convocata per un incontro a Palermo con il governatore Crocetta domani alle ore 17.


In alto