News

Siracusa, due colonnine di ricarica rapida Eva+, presto in piazza Adda

SIRACUSA – Nell’ambito del progetto denominato “Eva+” coordinato da Enel, il progetto di mobilità elettrica che prevede l’installazione, in tre anni, lungo le tratte extraurbane, di 200 colonnine di ricarica veloce, multistandard, di cui 180 in Italia e 20 in Austria, la giunta comunale, nella sua ultima riunione, ha approvato la relativa bozza di protocollo di intesa.

Prevista l’installazione di due infrastrutture di ricarica per auto elettriche in piazza Adda, “che – dichiara l’assessore ai Trasporti, Salvatore Piccione – consentiranno in parte la riduzione dell’inquinamento atmosferico”. “Il Comune di Siracusa – aggiunge – segna quindi un ulteriore passo verso una mobilità sostenibile e ad emissioni zero”.

Secondo quanto riportato dal magazine online specializzato Wired.it, per accedere al servizio, si dovrà utilizzare una tessera con chip Rfid da sottoscrivere presso un punto Enel, o in alternativa un’app dedicata, che permette di individuare le stazioni e addirittura prenotare un posto di ricarica, mentre, per quanto riguarda i costi di ricarica, “la tariffa del servizio è calibrata in base alla potenza di ricarica: 0,217 euro al minuto (in promozione fino a metà gennaio, poi 0,366 euro) quando si superano i 22 kW, per un totale di circa 20-30 minuti previsto per fare il pieno alla propria batteria in modalità ricarica veloce”.

Il progetto “Eva+” è un’iniziativa promossa dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ed è finanziata dall’Unione europea nell’ambito del bando Cef “Connecting Europe facilities” nonché dalle principali case automobilistiche europee. I costi del progetto sono a carico di Enel e dei partner del consorzio.

(foto di repertorio)


In alto