Cronaca

Siracusa, duro colpo alle piazze di spaccio, sequestrate droga e armi. Due arresti

SIRACUSA – Prosegue, senza soluzione di continuità, la lotta alle piazze dello spaccio siracusano condotto dagli Uffici operativi e investigativi della Questura di Siracusa. Gli agenti della Squadra Mobile e delle Volanti, su delega della Procura della Repubblica di Siracusa, hanno rimosso cancelli, portoni e grate in metallo, collocati in corrispondenza di un androne condominiale sito in via Italia 103, adibito a vero e proprio super market dello spaccio. Superata tale difesa, posta a presidio dell’illecita attività, gli agenti si ponevano all’inseguimento di un uomo che, vistosi scoperto, cercava di fuggire salendo le scale dello stabile. Giunti sul terrazzo, gli agenti notavano l’uomo che, non avendo più vie di fuga, lanciava un marsupio che veniva recuperato subito dopo. Il soggetto, identificato in Violante Sebastiano Valentino, di 37 anni veniva bloccato. Gli uomini, diretti dal dott. Gabriele Presti, recuperavano  complessivamente oltre 50 dosi di cocaina, 93 dosi di hashish e 13 dosi di marijuana, oltre a circa 1600 euro, un bilancino di precisione, vario materiale per il confezionamento della droga ed un candelotto esplosivo di genere vietato. La droga sequestrata, se immessa nel mercato, avrebbe fruttato 1200 euro per la cocaina, 600 euro per l’hascisc e 100 euro per la marijuana. Violante Sebastiano Valentino è stato arrestato per detenzione ai fini dello spaccio di droga e posto ai domiciliari.

Nel prosieguo dell’attività i poliziotti, lungo le scale del condominio e sulla terrazza, recuperavano un vero e proprio arsenale di armi, disseminato in più punti, ed in particolare: tre pistole semiautomatiche di vario calibro e un fucile con canne mozze con relativo munizionamento. Alcune delle armi erano con matricola abrasa o costruite artigianalmente e, pertanto, tutte da considerarsi “armi clandestine”. La zona interessata dall’operazione di Polizia è stata costantemente oggetto di numerosissimi interventi nei mesi scorsi. I poliziotti delle Volanti e della Squadra Mobile erano riusciti a recuperare, già in passato, rilevanti quantità di stupefacenti nonostante che i pusher, sfruttando il vantaggio delle difese passive, quali robusti portoni e cancelli in metallo, cercavano di disfarsi della droga ogni qual volta giungevano gli agenti. Giova ricordare che nel recente passato, in più occasioni, analoghi manufatti posti a presidio delle piazze di spaccio, sono stati rimossi a seguito di provvedimenti di sequestro preventivo emessi dalla Procura della Repubblica di Siracusa, tuttavia, nonostante l’azione di contrasto della polizia, erano stati nuovamente installati portoni, grate e cancelli abusivi che limitavano l’accesso alle scale condominiali. Pertanto, ancora una volta, la Procura della Repubblica di Siracusa, a seguito delle risultanze investigative, emanava un nuovo decreto di sequestro preventivo delle installazioni abusive e, nella giornata di sabato, i cancelli e i portoni venivano pertanto nuovamente rimossi, con la collaborazione del Comando Vigili del Fuoco di Siracusa, restituendo così legittima libertà di movimento agli abitanti della zona.

Inoltre, gli investigatori della Polizia, nel prosieguo dell’operazione svolta nel Quartiere della Mazzarona, notavano un continuo andirivieni di persone che si recavano presso un condominio, fornito di telecamere e, facendo accesso  in uno degli ingressi del palazzo, si recavano in un appartamento posto al piano terra, ove sorprendevano Barbiera Salvatore di 34 anni, intento a cedere cocaina ad un assuntore. Nell’immobile si constatava la presenza di un monitor collegato ad un articolato sistema di videosorveglianza esterno. A seguito di perquisizione domiciliare, si rinvenivano e si sequestravano alcune dosi di cocaina occultate all’interno dello scarico del water e nel condotto fognario e 280 euro, frutto dell’attività di spaccio. Barbiera Salvatore, al termine delle incombenze di rito, è stato posto ai domiciliari.


In alto