Politica

Siracusa e il nuovo cda Sac, arrivano le precisazioni della società

SIRACUSA – Tiene banco la vicenda della composizione del nuovo consiglio d’amministrazione della Sac, Società Aeroporto Catania, con l’ex parlamentare regionale Vincenzo Vinciullo che ieri è tornato a protestare per l’assenza di rappresentanti siracusani, chiedendo lumi sullo statuto vigente della società.

In merito, arriva oggi la replica della Sac: “Con riferimento alla notizia apparsa sulla stampa locale in merito alla presunta inadeguatezza dello Statuto sociale della SAC s.p.a., si fa presente che, contrariamente a quanto rappresentato, lo Statuto vigente non prevede la nomina tra i propri amministratori di dipendenti degli enti soci, giacché, peraltro, una tale previsione sarebbe nulla in quanto vietata da norme imperative (art. 11, comma 8, del T.U.S.P.P.). Si precisa, infine, che l’ex Provincia di Siracusa, oggi Libero Consorzio, detiene una partecipazione non del 25%, bensì del 12,24%”.

Dal canto suo, Vinciullo precisa: “Ribadisco che la provincia di Siracusa, in quanto territorio, possiede quasi il 25% delle quote azionarie della Sac, in quanto, oltre alle quote azionarie del Libero consorzio, ci sono le quote azionarie possedute dalla Camera di commercio di Siracusa. Non mi risulta che ho mai utilizzato il termine ex Provincia per indicare il Libero Consorzio comunale di Siracusa, ma ho sempre utilizzato il termine provincia nel rispetto della Legge vigente e cioè indicando un territorio ben definito che comprende 21 Comuni”.

“Sarebbe più opportuno – aggiunge l’ex presidente della commissione Bilancio all’Ars – dare risposte concrete a un territorio che possiede un quarto delle azioni della società e che non è rappresentata nel Consiglio di amministrazione, mentre la provincia di Caltanissetta, che non possiede nemmeno un’azione, è presente nel Cda”.


getfluence.com
In alto