News

Siracusa, famiglia siracusana dona organi della propria congiunta

SIRACUSA – Un prelievo multiorgano è stato eseguito questa notte all’ospedale “Umberto I” di Siracusa e potrà restituire la speranza di vita a tante persone. L’opportunità è stata data grazie alla decisione dei familiari di una donna di 73 anni, deceduta per emorragia cerebrale e ricoverata nel reparto di Rianimazione del nosocomio aretuseo.

“A loro va la riconoscenza di tutti per l’encomiabile gesto di altruismo non indifferente verso il prossimo”, si legge nel comunicato dell’Asp di Siracusa.

La procedura, con il supporto organizzativo della Direzione medica di presidio, è stata coordinata dal responsabile dell’ufficio locale Trapianti, Graziella Basso, con l’intervento del personale medico, infermieristico e tecnico dell’ospedale “Umberto I” e dell’Ismett di Palermo. L’equipe chirurgica dell’Ismett ha prelevato fegato e reni mentre l’equipe oculistica dell’Umberto I ha prelevato le cornee che sono state trasferite alla Banca degli Occhi.

“Un doveroso e sincero ringraziamento – sottolinea Graziella Basso – va a tutto il personale dell’ospedale aretuseo che ha dimostrato non solo le sue grandi capacità umane e professionali, consentendo di procedere al prelievo nei tempi dovuti, ma soprattutto uno spirito di integrazione multidisciplinare ed umanizzazione dell’assistenza”.

(Foto generica)


getfluence.com
In alto