Cultura

Siracusa, nasce il Museo per bambini nei locali del Museo Leonardo da Vinci e Archimede

Siracusa – “Gli occhi dei nostri bambini cambieranno il mondo. Per questo credo sia necessario avviare con loro un dialogo, un’interazione. Un contatto continuo che bisogna mantenere calandosi all’altezza del loro modo di vedere e di sentire le cose, cercando di interpretare i loro desideri per poi tramutarli in azione”. Con queste parole Maria Gabriella Capizzi, responsabile del Museo Leonardo da Vinci e Archimede di Siracusa, ha spiegato la scelta di realizzare, negli stessi locali della struttura dedicata ai due geni, anche un Museo per Bambini. Un luogo con spazi, servizi e attività dedicati ai più piccoli che “insieme con disabili e amici a quattro zampe – aggiunge Maria Gabriella Capizzi – possono visitare il museo di via Mirabella, nel cuore di Ortigia, senza alcun problema”.

L’iniziativa è stata presentata, all’Ex Convento del Ritiro, dove si trovano i due musei, alla presenza del sindaco di Siracusa, Francesco Italia, che ha detto: “La visita a un museo rappresenta per i genitori una straordinaria occasione per trascorrere del tempo di qualità con i figli, distogliendoli dagli schermi: del computer, del tablet, del televisore o del telefonino. Siracusa, tra l’altro, fa parte della rete di Città educative e la nascita di un museo per bambini si inserisce perfettamente nell’ambito di queste realtà che mirano a facilitare ogni percorso di emersione del talento delle nuove generazioni. Perché la cosa più bella di cui disponiamo, che è poi patrimonio soprattutto dei bambini, è la creatività”.

All’incontro ha partecipato anche Fabio Granata, assessore alle Politiche culturali del Comune di Siracusa: “L’Ex Convento del Ritiro, dove si trova il museo dedicato a Leonardo da Vinci e Archimede – ha evidenziato – è un importante luogo dell’anima, legato a un’estetica preziosa. Un luogo che, grazie a questo museo, è sempre più in grado di raccontare un tassello fondamentale dell’identità antica e nobile di Siracusa, quella legata alla figura di Archimede. Un racconto che non si snoda attraverso un noioso museo scientifico ma con un’accattivante esposizione di macchine”.

Tra i presenti anche Corrada Di Rosa, psicologa e psicoterapeuta che ha spiegato: “La nostra è una società che investe molto nella cura di un disagio conclamato ma poco nella prevenzione. E la nascita di un museo per bambini rappresenta quindi un’iniziativa che va controcorrente, inserendosi in una società che ne ha enormemente bisogno. Oggi sono infatti sempre più numerosi i bambini che  hanno difficoltà a gestire le emozioni e che manifestano ciò con un comportamento alterato, aggressivo, oppositivo. In questo contesto diventa dunque basilare educare all’immaginazione e alla creatività”.

Durante l’incontro si è inoltre parlato di un “bambino particolare”, che sta molto a cuore al museo: Archimede. Per la prima volta a Siracusa, infatti, il giornalista e scrittore Stefano Romita ha presentato il suo libro “Archimede il bambino di Siracusa (vita e appunti di un genio)” scritto proprio per il museo. Un libro che, come evidenziato da Romita “si sofferma soprattutto sui primi anni di vita di Archimede, in una sorta di diario su come un genio affronti la scoperta di avere doti assolutamente fuori dal comune e, nello stesso tempo, di come sia possibile, anche per uno come lui, osservare il mondo che lo circonda con lo sguardo e la curiosità di un ragazzo di ogni tempo e condizione”.

A conclusione dell’incontro, sono stati presentati i primi 4 laboratori che saranno avviati nel mese in corso al Museo per Bambini. Il primo, in programma oggi, è un laboratorio di falegnameria creativa dal titolo “De Costruire”; il secondo, previsto giovedì 12 dicembre è “Linee, forme e colori”; il terzo, “Il mondo visto dagli insetti” si terrà venerdì 20 dicembre, mentre il quarto e ultimo laboratorio del mese è “Pupazzi animati!” in programma venerdì 27 dicembre. Tutti i laboratori si terranno alle 16,30 negli spazi del Museo per Bambini all’Ex convento del Ritiro di via Mirabella 31, in Ortigia.

 


getfluence.com
In alto