pubblicità elettorale
News

Siracusa, festoso evento per la consapevolezza sull’autismo nel piazzale del “Rizza”

SIRACUSA – Un messaggio di inclusione è stato lanciato stamani dal piazzale dell’ospedale “Rizza” da parte di operatori scolastici, genitori, bambini degli istituti comprensivi del capoluogo insieme a operatori sanitari e associazioni, con una manifestazione, che cade pochi giorni dopo la Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo, promossa dalla Neuropsichiatria infantile dell’Asp di Siracusa in collaborazione con il Comune di Siracusa.

L’evento ha visto la partecipazione di oltre 300 bambini impegnati in laboratori artistici e in performance musicali, sportive, di arte e di recitazione e si è aperto con l’esibizione del coro del 14° Istituto comprensivo diretto da Mariuccia Cirinnà, in una cornice allietata da clown e supereroi. Saluti istituzionali del commissario straordinario dell’Asp Alessandro Caltagirone e del sindaco di Siracusa Francesco Italia, seguiti dagli interventi del direttore facente funzione della Neuropsichiatria infantile Massimo Gramillano, del garante regionale delle persone con disabilità Carmela Tata responsabile del Centro diurno per l’autismo di Noto, e del coordinatore del Centro diagnosi e trattamento intensivo precoce Rio Bianchini.

Un clima di festa al quale hanno collaborato tutti gli istituti comprensivi di Siracusa, le associazioni Coprodis, Angsa, Siracusa città educativa, 20 novembre 1989, Padre Pio, Insuperabili, Aipd, il Comitato regionale Sicilia Rugby e le società sportive di categoria che operano nel territorio, Terapia multisistemica in acqua, Archimede, Syrako Rugby e Ragnorok, le associazioni Carovana clown e Superheroes, con la collaborazione all’esterno del Comando della Polizia municipale di Siracusa e di tutti gli uffici Asp coinvolti.

Oggi è una giornata di festa, di collaborazione e di inclusione – ha detto il commissario straordinario dell’Asp di Siracusa, Alessandro Caltagirone e ringrazio veramente tanto quanti hanno permesso con la loro partecipazione il successo di un evento di tale portata. La maturità complessiva della società si misura nella capacità che abbiamo tutti insieme di mettere in campo azioni per favorire una buona qualità di vita a chi è più debole. Oggi molto è cambiato rispetto al passato in tema di diagnosi dello spettro autistico, la ricerca scientifica ha fatto tanti passi in avanti ma tanto si deve ancora fare. L’evento di oggi richiama l’attenzione di tutti sui diritti delle persone e sulla cooperazione tra istituzioni, associazioni e famiglie. L’Asp di Siracusa metterà in campo ogni azione con la consapevolezza che è indispensabile agire tutti insieme per la cura e l’integrazione di ogni cittadino nel rispetto della diversità di ognuno di noi. I risultati non si raggiungono da soli ma cooperando tutti insieme nell’interesse della collettività”.

Saluto i supereroi che sono attorno a noi – ha affermato il sindaco di Siracusa, Francesco Italiatutti coloro che fanno il proprio dovere con spirito di servizio e cogliendo la straordinaria opportunità che abbiamo attraverso le nostre piccole azioni quotidiane di rendere la comunità nella quale viviamo un posto sempre migliore, dove si vive l’inclusione, dove la ricerca scientifica e il Servizio sanitario nazionale siano messi al centro degli investimenti della politica nazionale. Sono felice di partecipare oggi – ha aggiunto – ringrazio tutte le scuole che hanno partecipato, le famiglie che sono fondamentali, nei confronti delle quali vogliamo trasmettere tutto il sostegno e la vicinanza possibile. Credo che diffondere la consapevolezza sull’autismo sia anche uno strumento che possa aiutarci a comprendere che non c’è giusto o sbagliato, non c’è normale o anormale, ma ci sono modi diversi di comunicare, di vivere e di interpretare la nostra realtà e credo che questo sia il messaggio migliore che possiamo cogliere da giornate come questa”. 

Oggi è una festa per l’inclusione – ha detto il direttore f.f. della Neuropsichiatria infantile di Siracusa, Massimo Gramillano e vogliamo dare un segnale importante sull’impegno che l’Azienda mette in campo sotto il profilo del personale, dell’organizzazione e delle risorse su un tema così importante come l’autismo che ci sprona a fare sempre meglio il nostro lavoro in un progetto di rete con le istituzioni e con le famiglie. Ringrazio i miei collaboratori, in particolare Sonia D’Amico per l’organizzazione di questo importantissimo evento“.

Il coordinatore del Centro diagnosi precoce e trattamento intensivo per l’autismo, Rio Bianchini ha riferito sulle attività che vengono svolte sia nei confronti dei bambini che degli adulti dalla istituzione del Centro: “Siamo i primi a vedere i bambini ed oggi rivolgiamo la nostra attenzione non più verso una patologia come accadeva in passato, ma verso una neuro diversità da affrontare e da accompagnare nei percorsi di vita”.  

Le iniziative che si sono susseguite in questa settimana di festa – ha sottolineato Carmela Tata, garante regionale per le persone con disabilità e responsabile del Centro diurno per l’autismo di Noto – da cui si evince tanta bellezza e tanta gioia, porta dietro il messaggio del rispetto dei diritti, primo fra tutti il diritto alla qualità della vita. Le nostre azioni devono fare in modo che anche chi ha una condizione di disabilità possa realizzare se stesso secondo i suoi desideri. Le performance messe in atto in queste giornate dimostrano come una attività sportiva, il teatro, la musica, il canto, l’arte o la poesia possano rappresentare una possibilità per tutti noi e per tutte le diversità di vivere bene e come meglio vogliamo e possiamo, la nostra vita”.


La Gazzetta Siracusana su facebook

LE CITTÀ DEL NETWORK

Copyright © 2023 La Gazzetta Siracusana.it
Testata editoriale iscritta al ROC con numero 25784
Direttore responsabile: Cecilia Casole
PF Editore di Forestiere Pietro - P. IVA 01864170897

Copyright © 2016/2023 PF Editore

In alto