Cronaca

Siracusa, furto di uno scooter con fuga sulla pista ciclabile: arrestato diciottenne, si cerca un complice

SIRACUSA – Nel corso del pomeriggio di ieri, i carabinieri del nucleo radiomobile di Siracusa hanno arrestato in flagranza di reato di furto aggravato un diciottenne siracusano, il quale, prima della fuga assieme ad un complice, avrebbe forzato il bloccasterzo di uno scooter di grossa cilindrata e portato via.

I carabinieri avevano notato i due soggetti a bordo di due scooter, di cui uno con targa coperta e l’altro con sistema di allarme sonoro attivato, imboccare la pista ciclabile di Siracusa dal Monumento ai Caduti e procedere in direzione Targia. Pertanto i militari hanno deciso di intercettare i due sospettati all’altezza della vecchia Tonnara per effettuare un controllo mirato.

I due, vedendosi sorpresi, hanno immediatamente abbandonato i due veicoli e si sono dati alla fuga per le campagne circostanti. Uno dei due però è stato riconosciuto dai carabinieri e rintracciato poco dopo. Il riconoscimento sarebbe stato confermato anche dagli accertamenti effettuati sui veicoli abbandonati, che hanno consentito di appurare che il veicolo utilizzato per il furto era intestato appunto al diciottenne siracusano. Quindi, i carabinieri hanno riconsegnato lo scooter rubato al legittimo proprietario.

Il diciottenne arrestato, ultimate le incombenze di rito è stato condotto al carcere di Cavadonna, come disposto dall’autorità giudiziaria di Siracusa, in attesa di rito direttissimo. Le indagini dei carabinieri sono ancora in corso per risalire all’identità del presunto complice.

(Foto generica)


In alto