Politica

Siracusa, incrocio viale Santa Panagia-Viale Teracati: dichiarazione del consigliere di circoscrizione Bordone

SIRACUSA – Il consigliere di circoscrizione Neapolis Emiliano Bordone  interviene sulla mancata realizzazione della rotatoria all’incrocio di viale Teracati con viale Santa Panagia. “Desidero esprimere, ancora una volta – dichiara il consigliere di circoscrizione -, il mio rammarico per la mancata realizzazione della rotatoria all’incrocio di viale Teracati con viale Santa Panagia.Nel settembre del 2015 chiesi all’assessore al ramo, all’epoca Antonio Grasso, di mantenere in via definitiva la rotatoria installata provvisoriamente e realizzata grazie ad una richiesta del Consiglio di Circoscrizione Neapolis: questo perché la rotatoria in questione avrebbe rappresentato una saggia e concreta scelta per contrastare l’incidentalità”.

“In particolare, da un’attenta verifica, era emerso che la rotatoria, oltre a riuscire a regolare magistralmente il flusso automobilistico di viale Teracati – viale Santa Panagia – via Giovanni Malfitano – viale Teracati si era rivelata efficace e risolutiva laddove riusciva di fatto ad abolire l’obbligo di operare l’inversione ad U a chi, su viale Teracati, procedendo da corso Gelone, deve tornare in direzione opposta, e la cui manovra, effettuata ancora oggi dalla maggior parte degli automobilisti, rappresenta un elevato rischio di incidentalità.Purtroppo l’amministrazione ha preferito, per non perdere i fondi europei, realizzare i semafori intelligenti, mettendo in secondo piano la sicurezza dei cittadini.Ricordo che dell’argomento se n’è parlato ampiamente anche in Consiglio Comunale, ma la problematica non è mai stata posta all’ordine del giorno. Ho suggerito, pertanto, di proporre al Consiglio Comunale l’assunzione della delibera con la quale il nostro Consiglio di quartiere richiede la realizzazione della suddetta rotatoria, affinchè venga discussa dal civico consesso”.


In alto