Politica

Siracusa, intervista esclusiva all’ex assessore regionale Edy Bandiera. “Sapevo che era incarico a tempo”

SIRACUSA – Abbiamo intervistato, a freddo a seguito del doppio avvicendamento politico formalizzato a Palermo all’inizio dell’anno, il siracusano Edy Bandiera, assessore regionale dimissionario che ha detenuto le deleghe all’Agricoltura, Sviluppo rurale e Pesca mediterranea dal 29 novembre 2017 al 3 gennaio 2021, tracciandone un bilancio “particolarmente positivo”.

Rappresenta l’ultimo esponente della provincia di Siracusa nell’esecutivo alla guida della Regione siciliana, sacrificato per esigenze di una rotazione politico-territoriale decisa dal plenipotenziario di Forza Italia in Sicilia (e presidente dell’Ars), Gianfranco Micciché, all’interno del governo di Nello Musumeci. “Sapevo che era un incarico a tempo”, ci ha detto Bandiera. Al suo posto è stato infatti nominato il mazarese Toni Scilla, commissario provinciale degli azzurri a Trapani.

In quota Forza Italia, Bandiera aveva superato indenne la ‘sfiducia’ dichiarata due estati fa dalla parlamentare di lungo corso e concittadina Stefania Prestigiacomo (che ne aveva pubblicamente auspicato la sostituzione), rapporto adesso qualificato dall’interessato come una “diversità di vedute, diversità di anime” all’interno dello stesso partito.

Ecco la videointervista realizzata da Maurilio Abela.


In alto