News

Siracusa, screening provinciale anti-Covid per scuole elementari e medie: 47 positivi su 7.234 tamponi rapidi

SIRACUSA – 47 casi positivi su 7.234 tamponi rapidi eseguiti complessivamente in provincia negli ultimi tre giorni, con adesione volontaria tramite metodo drive-in, su alunni e personale scolastico delle scuole primarie e secondarie di primo grado. Si è così conclusa la campagna di screening voluta dall’Assessorato regionale della Salute per un monitoraggio dell’andamento della diffusione del contagio pandemico, “al fine – riporta il comunicato dell’Asp – di valutare l’opportunità di riapertura degli istituti scolastici”. Ad eccezione dei comuni in cui i sindaci hanno emanato ordinanza di chiusura di tutte le scuole, le scuole elementari e le classi prime delle scuole medie torneranno alla didattica in presenza lunedì 18 gennaio, come da ordinanza del presidente della Regione siciliana adottata ieri.

Nel dettaglio, a Siracusa sono stati eseguiti 1.529 tamponi rapidi di cui 6 sono risultati positivi; ad Avola 409 di cui 4 positivi; a Lentini 355 di cui 2 positivi; ad Augusta 202 di cui 3 positivi; a Floridia 580 tamponi tutti negativi; tutti negativi anche i 307 tamponi eseguiti a Sortino, così come i 95 tamponi eseguiti a Portopalo; negativi i 311 eseguiti a Canicattini Bagni, gli 850 eseguiti a Pachino e i 177 eseguiti a Palazzolo Acreide alla cui postazione hanno afferito anche i comuni della zona montana; a Rosolini 1 positivo su 563 tamponi rapidi eseguiti; a Carlentini 338 di cui 5 positivi; a Noto 272 tamponi di cui 2 positivi; a Priolo Gargallo sono stati eseguiti 400 tamponi di cui 4 positivi; a Villasmundo (Melilli) 166 tamponi di cui 1 positivo; a Francofonte 680 tamponi eseguiti di cui 19 positivi. I 47 positivi sono stati sottoposti a tampone molecolare per la conferma.

Personale del Gruppo Covid dell’Asp di Siracusa e dei Distretti sanitari di Lentini e Noto ha allestito, grazie alla collaborazione dei sindaci, dei dirigenti scolastici, della Marina militare di Augusta, con l’ausilio della Protezione civile, della Croce rossa italiana e dei Comandi dei Vigili urbani, sedici postazioni con il metodo del drive-in dal 15 al 17 gennaio interessando tutti e ventuno i comuni della provincia di Siracusa.

“Tre giornate intense di impegno per il personale del Gruppo Covid e dei Distretti sanitari dell’Azienda – si legge nel comunicato dell’Azienda sanitaria provinciale – che il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra ringrazia sentitamente, così come esprime gratitudine a tutti i sindaci, ai dirigenti scolastici, alla Marina militare e a quanti hanno collaborato per il buon esito dell’iniziativa, mentre è proseguita tra l’altro senza sosta l’attività dei drive in permanenti di Siracusa, Augusta, Noto e Lentini per  l’esecuzione dei tamponi molecolari ai positivi e dei rapidi ai contatti e a coloro che sono rientrati da fuori Regione e la somministrazione dei vaccini nelle Case di Riposo ed Rsa della provincia di Siracusa”.


In alto