News

Siracusa, maxi fermata Isab Lukoil, l’assessore Razza assicura presidio per test rapidi anti-Covid

SIRACUSA – La maxi fermata della raffineria Isab-Lukoil si svolgerà con misure straordinarie per la sicurezza sanitaria. Dopo gli auspici dei sindacati in questa direzione, alla luce della seconda ondata della pandemia di Covid-19 in corso, stamani è arrivato nella sede aretusea di Confindustria, ricevuto dal presidente Diego Bivona, l’assessore regionale della Salute, Ruggero Razza, accompagnato dalla deputata nazionale siracusana, Stefania Prestigiacomo.

“Scopo dell’incontro sensibilizzare e mettere a conoscenza l’assessore sulle dimensioni della fermata generale di Isab Lukoil e sulla necessità di mettere in campo misure preventive eccezionali per evitare diffusioni del virus tra i lavoratori impegnati nel cantiere”, si legge in un comunicato di Confindustria. A tal fine erano presenti all’incontro anche l’ing. Claudio Geraci, vice direttore generale di Isab Lukoil e il dott. Giuseppe Sole, dirigente sanitario di Isab Lukoil. Si è fatto riferimento al protocollo per la sicurezza già firmato dal presidente della sezione Imprenditori Metalmeccanici ed Installatori di Confindustria Siracusa, Giovanni Musso, con i sindacati di categoria.

A seguito dell’incontro, l’assessore Razza ha dato la “piena disponibilità – si legge nel comunicato di Confindustria – ad attuare da subito un presidio sanitario permanente presso l’Isab Lukoil che effettuerà, per tutti i lavoratori delle imprese impegnate nella fermata, uno screening con test rapidi e una gestione degli asintomatici con istruzioni specifiche necessarie a evitare o a gestire eventuali focolai”.

“Tutte le nuove attività di prevenzione che verranno messe in campo a seguito della suddetta disponibilità da parte dell’Asp di Siracusa – si conclude nel comunicato – integreranno i protocolli e le misure che le aziende del Polo industriale hanno adottato da marzo e che hanno consentito di salvaguardare con successo la salute dei lavoratori, come ampiamente illustrato nel “Report sulla responsabilità sociale al tempo del Covid”, redatto a cura di Confindustria Siracusa”.


getfluence.com
In alto