Archivio

Siracusa. “Mazzarronainbici”: al via la raccolta di bici usate da destinare ai bambini

Garozzo-GiancarloSiracusa – “Mazzarronainbici” è l’iniziativa di mobilità sostenibile organizzata dall’Amministrazione comunale per sabato 4 ottobre nell’ambito del progetto europeo “Urbact – GeniUS: Open” finalizzato a trasferire la buona pratica dell’open innovation dalla città di York (UK) a quelle di Siracusa, Tallin e San Sebastian. Il percorso ciclabile prevede inoltre una serie di soste, a cura del FAI, in aree interessanti dal punto di vista paesaggistico, storico ed archeologico, compresa la Chiesa dei Cappuccini, ed una sosta in Via Puglia per scoprire una targa in memoria di un ciclista vittima di un pirata della strada.

Per consentire anche ai bambini del quartiere di partecipare da sabato scorso è cominciata una campagna di raccolta bici usate in diversi punti della città, dall’Impact Hub in Ortigia, all’asilo Albero Azzurro in via Grottasanta, all’associazione Padre Alberto; sabato 27 settembre a partire dalle ore 15,30 in programma una giornata di ciclofficina presso la parrocchia S. Corrado: per l’occasione l’Aretusa Bike metterà a disposizione un gruppo di lavoro che opererà con i ragazzi della Mazzarrona per la sistemazione delle loro biciclette, di quelle provenienti dalla campagna di bici usate e dalla donazione dell’Arci Ragazzi. Per gli adulti, invece, il Comune metterà a disposizione le biciclette del servizio go-Bike. 

“L’iniziativa- dichiara il sindaco, Giancarlo Garozzo- servirà a raccogliere proposte e commenti in modo diretto, coinvolgendo attivamente gli abitanti della Mazzarrona. Una periferia che partendo dalla propria identità diventa centro: la Mazzarrona è il cuore di Grottasanta su cui l’Amministrazione vuole avviare un processo di riqualificazione. In un momento di crisi e di emergenza, i quartieri particolarmente svantaggiati ed esclusi richiedono una particolare attenzione. La sfida è quella di vedere nella periferia non un simbolo di degrado o di isolamento, ma di darle una propria ed unica identità”.

Il progetto europeo “Urbact – GeniUS: Open” è già partito a gennaio e l’Ufficio Programmi Complessi e Politiche Comunitarie del Comune ha già dato lanciato la piattaforma di dialogo online http://geniusiracusa.ning.com, e dato inizio alla sua attività di ascolto sul territorio e di dialogo con numerosi stakeholders ed associazioni.

“Questa attività-conclude il Sindaco- è propedeutica alla individuazione non solamente di un Progetto Pilota da realizzare nel quartiere entro il 2015, ma anche alla predisposizione di un Libro Bianco della Mazzarrona, nel quale verranno raccolti e ordinati per priorità e fattibilità tutte le idee progettuali emerse durante questo percorso aperto, innovativo e partecipato. L’esperienza Urbact consentirà pertanto all’Amministrazione di dotarsi di un modello che faciliterà l’intercettazione di tutti quei finanziamenti europei che serviranno alla realizzazione dei progetti raccolti, perché fortemente in linea con le priorità individuate dall’Unione Europea, che chiede città intelligenti, innovative ed inclusive”.


getfluence.com
In alto