Archivio

Siracusa, Movimento 5 Stelle: Pallone Tensostatico della Cittadella dello Sport di Siracusa

Ad Ottobre, abbiamo rivolto al sindaco e all’assessore delle politiche sportive di Siracusa, un invito ad affidare la struttura in questione (mediante bando pubblico), ad una associazione sportiva che ne potesse gestire la ristrutturazione e la rimessa in funzione della stessa. Ovviamente, nessuna risposta ci è stata data e nessuna richiesta di incontro è stata formulata dall’amministrazione.
Successivamente, ed esattamente a Novembre, la struttura è stata messa in sicurezza ( supponiamo che sia stata rimossa la parte rimanente della copertura per evitare che il vento la facesse cadere e scongiurare di conseguenza il pericolo di incidenti), ma preme evidenziare che, allo stato attuale, essa è totalmente scoperta e quindi, pioggia e sole contribuiranno definitivamente a danneggiare il pavimento e le tribune.

Si legge nella nostra richiesta (protocollata) che “… Per il ripristino del pallone tensostatico serve la rimessa in funzione dell’impianto elettrico, occorrono servizi igienici e spogliatoi. Suggeriamo:di prevedere una gestione almeno triennale e di contemplare la gratuità per la partecipazione scolastica mattutina (accanto al pallone insiste una scuola elementare e media). Gratuità che potrebbe essere estesa anche ad iniziative benefiche la domenica mattina. Inoltre per chi si aggiudicherà la gestione dei lavori, suggeriamo di contemplare la custodia della stessa con video sorveglianza h24, onde evitare atti vandalici “.

Al riguardo, tramite la stampa, sappiamo che 2 progetti di edilizia scolastica sono stati bocciati e purtroppo nessuno ha potuto accedere ai fondi CIPE.
Ahinoi! Uno dei due progetti riguardava proprio il Pallone Tensostatico e, il venir meno del progetto comporta altresì una perdita di 241 mila euro di finanziamento.

Sulla scorta delle superiori premesse, riportiamo parte del testo: 
“… il “no” è arrivato perchè non era possibile comprendere il livello di progettazione e quindi non era verificabile la completezza della documentazione in relazione al livello di progettazione. Questo perchè nella delibera della Giunta Municipale di quest’anno si approva il progetto di livello esecutivo, mentre nell’atto di validazione si dice che il progetto è di livello definitivo. Inoltre mancano lo schema di contratto, il capitolato speciale d’appalto e il piano di sicurezza. Anche in questo caso manca la delibera di approvazione del piano triennale e nell’elenco prodotto non è stato individuato l’intervento proposto.

Insomma, stando alle motivazioni di rigetto scritte nel decreto dell’assessorato regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale, pare che qualcosa negli uffici comunali del comune di Siracusa non sia andato per il verso giusto.”

Pertanto, chiediamo di chi sia la colpa di tutto ciò e aspettiamo risposte da parte dell’Amministrazione Comunale per questo spreco.


In alto