News

Siracusa, nuove linee guida in tribunale. Prenotazione online per accedere alle cancellerie

SIRACUSA – Prenotazione online un apposita piattaforma telematica per l’accesso alle cancellerie. È la decisione assunta dal presidente del tribunale di Siracusa, Dorotea Quartararo per limitare le occasioni di assembramento (vedi foto di repertorio del 12 gennaio scorso). Lo aveva promesso durante la riunione dello scorso 26 febbraio con i rappresentanti il consiglio dell’ordine degli avvocati, le associazioni forensi e il procuratore capo di Siracusa, Sabrina Gambino.

I legali aretusei avevano indetto tre giorni di astensione dalle udienze (dal 22 al 24 febbraio) lamentando gli affollamenti con cui quotidianamente devono fare i conti nei corridoi e nelle aule giudiziarie. Gli uffici di cancelleria risultano spesso particolarmente frequentati. Per questo motivo, a decorrere da lunedì prossimo, 15 marzo, si cambia: chiunque avrà bisogno di interfacciarsi con gli impiegati delle cancellerie, potrà farlo solo dopo aver fissato, tramite web, il suo appuntamento. Gli utenti (professionisti o privati cittadini) dovranno prenotare l’accesso agli uffici scegliendo giorno ed ora tra quelli disponibili ed impostati in precedenza da ciascun ufficio. La piattaforma di prenotazione esporrà esclusivamente gli orari e le date ancora disponibili. Dopo aver concluso l’operazione, il sistema invierà automaticamente una e-mail con la conferma, da stampare e presentare il giorno dell’appuntamento.

In caso di urgenza, se l’utente (per ragioni a lui non imputabili) non ha potuto effettuare la prenotazione in tempo utile, gli uffici consentiranno l’accesso al servizio richiesto nella fascia temporale riservata ma solo se il flusso di utenza previsto per la giornata lo consentirà e pur sempre nel rispetto delle norme anti-Covid.

Intanto, vista l’apertura mostrata dal presidente del tribunale, l’assemblea degli avvocati ha deciso di revocare la protesta prevista per il 22, 23 e 24 marzo, giorni in cui era stata indetta l’astensione dalle utenze, così come invece portato avanti a febbraio. Una decisione accolta non da tutti favorevolmente.


In alto