Politica

Siracusa, Nuovo ospedale, prosegue sit in Prestigiacomo-Vinciullo a Palermo per contestare Razza. Botta e risposta sui social

SIRACUSA – “Dopo 8 ore di sit-in a Palermo sotto l’Assessorato regionale alla Sanità per denunciare lo squilibrio della rete ospedaliera siciliana che discrimina i territori di Siracusa e Ragusa, abbiamo deciso che passeremo qui la notte”. Lo si apprende da una nota sottoscritta dalla deputata forzista Stefania Prestigiacomo e da una delegazione di cui fa parte anche l’ex parlamentare regionale Vincenzo Vinciullo.

“Lo faremo per denunciare la totale assenza di una reazione da parte dell’assessore Razza”, proseguono nella nota, sottolineando anche come “dopo 8 ore senza la benché minima iniziativa nemmeno da parte dei dirigenti dell’assessorato, anche solo per una questione di garbo istituzionale, o anche solo di educazione, abbiamo deciso di trascorre qui la notte per marcare la differenza fra chi si mette in gioco e chi si mette in vetrina”.

“Perché noi pensiamo che la gente non si cura con i post su Facebook. E Razza – aggiungono in replica a quanto scritto nel pomeriggio sui social dall’assessore regionale – solo questo sa fare perché ha paura del confronto vero e concreto sulla sostanza delle cose e dei suoi inganni”.

Si è registrato difatti nel pomeriggio un botta e risposta tra Razza e Prestigiacomo a mezzo post lanciati dai rispettivi profili social.

L’assessore regionale catanese, nella mattinata, scriveva: “Correva l’anno 2007, quando la deputata Prestigiacomo – 12 anni fa – annunciava il finanziamento di 51 milioni per il nuovo ospedale di Siracusa. 12 anni dopo, mentre il governo Musumeci aumenta la dotazione economica a 160 milioni di euro, individua un percorso amministrativo e lancia il progetto, la deputata e qualche suo sodale protestano, protestano, protestano…”. “Siracusa avrà finalmente quello che merita – aggiungeva, tra l’altro – E avrà un nuovo ospedale. Se ne facciano una ragione”.

Un post che, a distanza di qualche ora, ha trovato la replica da parte della siracusana, deputata forzista alla Camera ed ex ministro: “Il molto “social” assessore Razza quando parla di fallimento ha ragione – questo uno dei passaggi della replica – Ha fallito Siracusa, sconfitta da giunte regionali di ogni colore che hanno fatto la stessa identica politica sanitaria che il “nuovo” Razza continua a fare: quella di tenere il diritto alla salute dei siracusani e dei ragusani subordinato alle esigenze di cassa della ipertrofica sanità catanese”.

“Che tristezza un assessore così, capace solo di insultare – afferma in conclusione Stefania Prestigiacomo – mentre invece un politico, soprattutto al governo, dovrebbe avere prima di tutto capacità di ascoltare. Ma non gli daremo pace perché difendiamo la nostra terra e il diritto della nostra comunità. Oggi come 10 anni fa”.


getfluence.com
In alto