News

Siracusa, post ciclone “Apollo”, inizia conta dei danni in provincia. Aggiornamenti viabilità

SIRACUSA – Sono defluite le acque meteoriche dalle principali strade urbane dei comuni costieri del Siracusano colpiti ieri, dal ciclone mediterraneo “Apollo”, Siracusa e Augusta (non più isolata) su tutti.

Personale e volontari di protezione civile incessantemente al lavoro anche con pompe idrovore per risolvere le ultime criticità, approfittando dell’allontanamento della violenta perturbazione, già dal pomeriggio di ieri, nonostante permanga nella Sicilia orientale per la giornata di oggi, e fino a nuovo avviso della Protezione civile regionale, l’allerta meteo “rossa” o di “allarme”.

Saranno poi i rispettivi Comuni a quantificare i danni subiti a infrastrutture ed edifici nella giornata del 29 ottobre, fermo restando che nove comuni siracusani sono già stati ricompresi dal governo Musumeci nel recente provvedimento inerente alla dichiarazione dello stato di emergenza regionale, con concomitante richiesta al governo centrale dello stato di calamità.

Dal bollettino del Ccs (Centro coordinamento soccorsi) attivato presso la prefettura di Siracusa e presieduto dal prefetto Giusi Scaduto, si apprende l’elenco dei collegamenti viari e ferroviari interdetti, aggiornato alle ore 10,30 di stamani, sulla base della ricognizione sul territorio provinciale effettuata dalla Polizia stradale di Siracusa in collaborazione con gli enti proprietari e gestori delle infrastrutture.

Quanto alla viabilità stradale in provincia, sono state riaperte le seguenti arterie: S.S. 194, che era stata chiusa al transito dal km 0+300 (“Vivai Sciacca”) al km 11+300; S.S. 114 “Orientale sicula” Siracusa-Catania, già interdetta al traffico dal km 137+300 al km 144+200 e all’altezza del Ciapi; S.P. 104 Faro Carroziere – Torre Millocca – Ognina – Fontane Bianche; S.P. 67, Lentini – Valsavoia; S.P. 16, Lentini – Scordia.

Rimangono, invece, ancora chiuse al traffico: S.P. 3 Ponte Pietra – Cozzo Pantano chiusa causa allagamenti; S.P. 5 Buccheri – San Giovanni chiusa causa frane e smottamenti; S.P. 13 Francofonte – Scordia chiusa causa allagamenti.

In corso di verifica la praticabilità della S.P. 54 Sortino – Fiumara – Mandredonne, chiusa per frana e straripamento fiume.

Quanto alle linee ferroviarie che attraversano la provincia aretusea: Linea ferroviaria Siracusa – Catania riaperta a partire dalle ore 9, con 5 corse e l’aggiunta di un servizio sostitutivo a mezzo di pullman; Linea ferroviaria Siracusa – Modica chiusa, avviato servizio sostitutivo a mezzo di pullman.

(Foto: l’ingresso di Augusta nella mattina del 29 ottobre 2021)


In alto