News

Siracusa, premi “Custodi della bellezza” al poeta Giuseppe Conte e alla memoria di Ezra Pound

SIRACUSA – Si è tenuta ieri pomeriggio al Teatro greco, poco prima della messa in scena di “Edipo re”, la breve cerimonia di consegna della settima edizione del premio “Custodi della bellezza” (vedi foto di copertina). È il premio nazionale patrocinato dal Comune e promosso dall’associazione “Articolo 9” dell’assessore siracusano Fabio Granata nell’ambito di “Nostos – Festival del viaggio e del viaggiatore”, diretto dalla docente giardinese Fulvia Toscano.

Il riconoscimento è andato al poeta ligure Giuseppe Conte e alla memoria del poeta statunitense Ezra Pound. Sono stati gli stessi Granata e Toscano a consegnare il premio a Conte, e a ricordare il premio attribuito (in memoria) a Ezra Pound, la cui figlia Mary de Rachewiltz è intervenuta da remoto all’iniziativa aretusea di apertura del festival nel pomeriggio di venerdì a palazzo Vermexio.

Ecco qui di seguito le motivazioni dell’assegnazione dei premi.

A Ezra Pound (in memoria): “A Ezra Pound, perché come nessuno ha avuto il segreto potere sulle fibre del cuore degli uomini. Potere che è un Dono degli Dei ai Sommi Poeti che, ridotti nella polvere e in catene, salvano sogni perduti dall’oblio e riscattano stirpi dall’ignominia”.

A Giuseppe Conte: “”Se si abolisce il legame con gli dèi, la Natura e il corpo, non appassisce solo l’anima dell’individuo, ma rischia l’intera società”. Queste parole di Giuseppe Conte danno valore assoluto alla dimensione del sacro ricercata in direzione tenacemente e coraggiosamente contraria alle derive del tempo presente. Per la costante ricerca della Bellezza mai sconfinante nella evasione ma sempre  proiettata in una dimensione di impegno “civile”, per la preziosa difesa della grande lezione del passato e dei classici attraverso un corpo a corpo inesausto col presente, per il mai smarrito incanto della sua poesia, dei suoi romanzi e dei suoi racconti di grande viaggiatore, a Giuseppe Conte, il premio Custodi della Bellezza 2022″.

Il festival “Nostos” conclude il suo programma nel salone “Borsellino” di palazzo Vermexio questa domenica, 29 maggio, alle ore 19 con un omaggio al “Viaggio al Sud”, in particolare il Sud meridiano, segnato e caratterizzato dalla profonda identità greca, con Matteo Nucci, viaggiatore, giornalista e romanziere, con il suo “Viaggio nella Grecia d’Italia” e Anselmo Madeddu medico-scrittore siracusano, autore di “Syrakosion”, un ideale, imponente e sapiente percorso storico nel cuore di Siracusa.


In alto