News

Siracusa, presidente Giovani di Confindustria al summit G20 Yea in Giappone

SIRACUSA – Il summit G20 Yea 2019 (Young entrepreneurs alliance, la rete globale di giovani imprenditori), giunto alla sua decima edizione, tenutosi in Giappone, a Fukuoka, ha registrato la presenza di 400 giovani imprenditori da tutto il mondo e importanti rappresentanti politici giapponesi. Il summit è convocato ogni anno prima del vertice del G20, con l’obiettivo di sostenere l’importanza dell’imprenditoria giovanile nei Paesi membri del G20 e di condividere esempi e buone pratiche.

L’Italia ha partecipato con una delegazione di 37 Giovani imprenditori di Confindustria, guidata dal presidente nazionale Alessio Rossi e dal vicepresidente delegato all’internazionalizzazione Nicola Altobelli (nella foto, a destra). Era presente anche il presidente dei Giovani imprenditori di Confindustria Siracusa, Giuseppe Giardina Papa (nella foto, a sinistra).

I Giovani di Confindustria, ricevuti all’arrivo dall’ambasciatore d’Italia a Tokyo, Giorgio Starace, hanno incontrato i rappresentanti del Sistema Italia in Giappone, Ice, Banca d’Italia, Istituto italiano di cultura, riuniti in Ambasciata per un approfondimento sul mercato locale e le opportunità per le Pmi.

“È stata una esperienza molto formativa – ha commentato, al rientro dal Giappone, Giuseppe Giardina Papa – abbiamo toccato con mano le realtà più avanzate che puntano allo sviluppo sostenibile ma soprattutto abbiamo consegnato ai rappresentati del governo giapponese un messaggio politico forte: l’importanza di un mercato sempre più aperto e di accordi commerciali sempre più inclusivi che tutelino e rafforzino soprattutto le Pmi”.

La delegazione ha avuto anche la possibilità di visitare alcune tra le più importanti realtà imprenditoriali locali, come Marubeni, quinta corporation del Paese con un modello di business innovativo, e Panasonic. I Giovani hanno anche incontrato la comunità innovativa della capitale giapponese visitando gli incubatori più importanti della città focalizzati su realtà sostenibili.

Oltre a ribadire il loro impegno per la mobilità internazionale, i Giovani imprenditori hanno sollecitato il G20 ad adottare misure specifiche per migliorare l’accesso al credito, sostenere le imprese sociali e i business sostenibili, investire nelle infrastrutture digitali, promuovere sistemi educativi più orientati all’imprenditorialità.


getfluence.com
In alto