News

Siracusa, raccolta porta a porta: giro di vite su “carrellati selvaggi”, via ulteriori cassonetti da Grottasanta

SIRACUSA – La raccolta porta a porta dei rifiuti sarà sospesa il 25 dicembre e il primo gennaio, mentre i Centri comunali di raccolta rimarranno chiusi, oltre ai giorni di Natale e Capodanno, anche quello dell’Epifania. Si avvicinano le feste e il Comune di Siracusa invita i cittadini a non “esagerare” nel conferimento dei rifiuti in giorni in cui gli operatori della Tekra non lavoreranno.

Lo hanno fatto invece a gran ritmo in questi giorni, specie nella zona alta della città, intervenendo in via Marzamemi (incrocio viale Santa Panagia, in foto) dove i sacchi di indifferenziato lasciati sul ciglio della strada, in prossimità dei carrellati posizionati all’esterno delle aree condominiali, sono stati rimossi. Una montagna di spazzatura, che aveva in parte invaso la strada, è stata portata via, ridando decoro a quei luoghi. Dopo la bonifica, i carrellati sono stati riposizionati dentro le aree condominiali. Risolutivo, a tal proposito, l’intervento degli agenti della sezione ambientale della Polizia municipale di Siracusa, che hanno invitato gli amministratori di condominio ad agire secondo regolamento comunale. Lo faranno anche in altre zone della città dove, senza autorizzazione, i carrellati sono posizionati sui marciapiedi o comunque fuori dai condomini, rischiando così di creare problemi di natura igienico-sanitaria.

A Grottasanta intanto procede la rimozione dei vecchi cassonetti verdi dell’indifferenziata dalle strade in cui il porta a porta è arrivato da poco. Un’operazione avviata per step meno di un mese fa ma che il Comune si era visto costretto ad interrompere per le difficoltà legate al conferimento della frazione organica nell’apposita piattaforma. Superata la fase emergenziale (con la raccolta recentemente tornata da due a tre volte a settimana), gli interventi di rimozione sono ripresi e a breve dovrebbero essere completati. Buona parte degli amministratori di condominio ha provveduto al ritiro dei carrellati. Non sarà semplice comunque per chi non è abituato alla differenziata cambiare mentalità e comportamenti. Il timore è che, come continua ad avvenire ancora in parte alla Borgata Santa Lucia, le cattive abitudini possano prevalere sul rispetto della legge. Il porta a porta è ormai diventato realtà in largo Luciano Russo e via don Luigi Sturzo, via Adorno e via Boscarino. Gli uffici comunali sono al lavoro per procedere alla mappatura delle zone di Mazzarona ancora escluse dal servizio.


In alto