News

Siracusa, ripulita Fonte Ciane. La “Plastic Free” porta via 900 chili di rifiuti

SIRACUSA – Hanno lavorato duramente per cinque giorni, ripulendo la zona di Fonte Ciane da rifiuti di ogni tipo. In tre si sono sbracciati, facendo la staffetta per raccogliere immondizia e sporcizia varia. Una decisione, quella di agire in solitaria in base a turni predisposti, dettata dalla necessità di rispettare le norme anti contagio, evitando qualsiasi contatto tra loro. I volontari dell’associazione “Plastic Free” non si fermano e, dopo il Monumento ai Caduti e la scogliera antistante il parcheggio Talete, hanno impiegato quasi tutta la scorsa settimana (da lunedì a sabato) per ridare decoro ad una zona che meriterebbe di essere maggiormente tutelata dalle Istituzioni. Solo in occasione dell’ultimo atto hanno operato in due, per raccogliere gli ultimi rifiuti e portarli via insieme a quelli già accantonati. “Abbiamo trovato e trasferito al punto di raccolta, all’ingresso della ex Playa in via Elorina – dice Massimo Pellegrini – soprattutto materiale da pesca come reti, boe, stringhe, cassette in polistirolo. Oltre questi, sono stati rinvenuti salvagenti, mastelli, tubi di irrigazione, numerose bottiglie e flaconi di plastica e persino un triciclo”.

I volontari hanno riempito 30 sacchi dal peso di circa 20 chili ciascuno mentre tutto il materiale ingombrante, che non ha trovato spazio all’interno dei contenitori per le eccessive dimensioni, è stato posto in maniera indifferenziata da parte. In totale sono stati raccolti 900 chili di immondizia. “Siamo contenti del lavoro svolto – aggiunge Pellegrini – anche se è stato faticoso, considerato che eravamo in pochi e che i rifiuti erano tanti. Non ci siamo scoraggiati, è stata dura ma alla fine abbiamo bonificato la zona, sperando che questo nuovo stato di cose possa essere duraturo. Dipenderà dalle correnti marine e soprattutto dal senso di civiltà e di buona educazione delle persone. In settimana decideremo quale sarà il prossimo sito da ripulire”.


In alto