News

Siracusa, si concludono le gare regionali di primo soccorso della Croce rossa

SIRACUSA – Le gare regionali della Croce rossa italiana si sono concluse sabato con la premiazione ospitata dalla splendida cornice del Castello Maniace. Le gare, che si sono svolte nell’isola di Ortigia, hanno destato grande curiosità e, talvolta, preoccupazione in cittadini e turisti. Infatti sono state impiegate decine di trucchi, di simulatori, centinaia di volontari per rendere realistiche le gare-esercitazioni.

Le squadre vincitrici sono quelle di Catania, che rappresenterà ancora una volta la Sicilia alle gare nazionali in programma a Reggio Emilia a fine mese, e Mascalucia, che si è aggiudicata il meeting dei giovani Cri.

Il presidente della Cri aretusea Francesco Messina, soddisfatto, ha dichiarato: “Dopo tanta fatica, un immenso sforzo amministrativo e gestionale, le gare sono finite. Mesi di preparazioni e di attesa finite così, in un giorno, che è sembrato un attimo. Vedere l’isola di Ortigia ospitare i volontari della regione è stato per me e per i miei collaboratori un’emozione unica, che sarà difficile da rivivere per intensità. E domani (lunedì, ndr) si pensa già ad un altro sbarco al porto di Augusta”. Mentre Luigi Corsaro, presidente della Cri regionale, ha evidenziato: “La cornice del Maniace la fa da padrona e vedere Siracusa e questa location invase dai volontari incanta ed emoziona”.

Si chiude così la partecipata iniziativa, tra soddisfazione ed emozione, con il prossimo impegno di rilievo, quello del reclutamento, che vedrà il nuovo corso base partire il 15 di settembre, nella sede di via S. Orsola n. 12.

(Nella foto: una simulazione di soccorso)


In alto