News

Siracusa, sistemi di video sorveglianza nelle guardie mediche. La soddisfazione della Fsi-Usae

SIRACUSA – Sono cominciati i lavori di messa in sicurezza dei locali delle guardie mediche in provincia di Siracusa. Al via l’installazione di sistemi di sorveglianza che, pur garantendo la privacy sia degli operatori sia di pazienti, assicurano una maggiore incolumità dei medici di continuità assistenziale durante le ore di servizio

«Siamo lieti di constatare – afferma Renzo Spada, segretario territoriale Fsi-Usae – che i nostri appelli sulla necessità di eliminare ogni rischio e di tutelare i medici di guardia medica nella loro funzione di assistenza ai malati, non siano stati vani ma che, al contrario, sia stato dato seguito a un pronto intervento per garantire la sicurezza dei professionisti che operano nel servizio di continuità assistenziale. Tutto ciò per disposizione del commissario dell’Asp di Siracusa, Salvatore Brugaletta, in seguito alle direttive dell’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, i quali hanno da subito mostrato una reale presa di coscienza sulla necessità di rendere sicure le sedi dove operano i medici che forniscono un servizio pubblico alla cittadinanza in ore in cui rappresentano l’unico punto di riferimento sanitario per migliaia di cittadini. Una risposta efficace e concreta ai recenti e non isolati fatti di violenza ai danni dei medici in servizio che devono sempre essere tutelati nell’espletamento del proprio lavoro».

(Foto generica)


getfluence.com
In alto