Cronaca

Siracusa, “stalking” ai vicini di casa, arrestato 46enne

SIRACUSA – I Carabinieri della Stazione di Cassibile, in esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Siracusa, hanno arrestato Martino Amata, classe 1970, siracusano, con precedenti anche specifici, responsabile di atti persecutori nei confronti di una famiglia di tre persone residente nel suo stesso condominio.

Il provvedimento scaturisce dalle risultanze investigative dell’Arma di Cassibile che hanno acclarato come nei mesi di luglio ed agosto scorsi, in vari episodi, l’Amata avrebbe posto in essere delle condotte vessatorie, consistite in aggressioni verbali e fisiche, minacce di morte, danneggiamenti alla vettura di famiglia e ripetuti colpi inferti alle tapparelle ed alle porte dell’abitazione.

Sempre secondo le investigazioni dei Carabinieri, in un’occasione l’arrestato, violando il domicilio, si sarebbe anche introdotto in casa dei vicini urlando e percuotendo uno di loro, cagionandogli traumi e ferite giudicate guaribili in quattro giorni. Vessazioni che non avrebbero trovato un fondamento preciso, ma che sarebbero da ricondurre a motivi decisamente futili, legati a rapporti non idilliaci di vicinato. Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato associato presso la Casa circondariale “Cavadonna” di Siracusa.


In alto